Contattaci Rss

Alitalia, Ilva e Unicredito: verso quali saccheggi?

L’innovazione è una subordinata

in pieno disordine plebeo l’articolazione delle rivolte

 non solo muscolari

tra chi perpetua l’atavica tracotanza e chi  la contesta.

“Tutto il mondo sta esplodendo”

cantavano i cortei;

era allora “quasi” vero.

Ora è vero.

Non sedicenti manipolazioni,

qualcosa si sta rovesciando.

Verso quale unità?

E’ ancora sgusciante

 Richiede

Pare che tratti

E’ così forte che s’impaura

Sa che le cose vanno governate

Per questo è anche interclassista

Ma non si affida.

Supera di slancio ogni bandiera

E non è nemmeno un super ’89.

 

Ho scritto in versi  

 meglio che esporre.

 

E i paesi si stanno parlando

 

V.S. 6 dicembre 2019.

Vi propongo un estratto dal giovane Gramsci in “La Città futura” dell’11 febbraio 1917….

 “ Quando discuti con un avversario, prova a metterti nei suoi panni: lo comprenderai meglio e forse finirai con l’accorgerti che ha un po’ o molto  di ragione. Ho seguito per qualche tempo questo consiglio dei saggi. Ma i panni dei miei avversari erano così sudici che ho concluso: è meglio essere ingiusto qualche volta che provare di nuovo questo schifo che fa svenire”.

 V.S. nel tardo pomeriggio del 27 novembre 2019

Da dove arrivano le “sardine”

Cioè il movimento che ha organizzato le affollate manifestazioni in Emilia-Romagna contro Matteo Salvini

 https://www.ilpost.it/2019/11/19/sardine-salvini/

 Che succede nella testa di milioni di giovani e di meno giovani? Le parole di un tempo, contropotere, contestazione. alternative, sono stantie; ora “fare” è come “esistere”. Siamo turbati dall’insurrezione (Hong Kong), ci mancano le definizioni, ma anche dal ritorno dei gillet gialli e dai morti ammazzati nelle strade irachene; ci pare che tutto sia simile perché vogliono rovesciare, perché non reggono quell’ordine. Oppure semplicemente perché è un ordine che implode e va oltre alle formazioni più sagge e appassionate; non è passione quella ribelle, è senza definizione. Qualcosa che ci ricorda l’inebriato ’77 ma solo pochino pochino.

Che ne verrà? Un rovesciamento che prende forza dalle innovazioni più spinte e però è anche total/conservativo.

Emozionante.

VS. 19.11.19,

http://www.unioneinquilini.it/public/foto/T2020.jpg

Coordinamento nazionale dell’Unione Inquilini

Si svolgerà a Livorno, sabato 9 novembre dalle ore 15,00 alle ore 20,00

e domenica 10 novembre dalle ore 09,00 alle ore 13,00

nel Salone Lem - Palazzo dei Portuali - Via S. Giovanni 19

Per i tracotanti e gli insinuanti

lo Stato sociale s’abbatte, non si cambia!

 Debole e povero devi morire

Povero e forte devi schiattare

Per noi tutti

Resistenza

 


http://www.unioneinquilini.it/public/foto/knnaakfheeoacbim.png

 

Dall’Umbria alle Marche, traversando l’Appennino…

Con Stefania, Enzo arrivava a Fabriano, a Natale sempre; stavano al quarto piano con Nenè e Terzo; Nenè, lei rimpiangeva la vita anteguerra ad Ancona, Terzo, di poche parole, conosceva i Merloni e non commentava. Ci piacevano le stradine antiche, i muri di mattoni, la grande fontana e le iscrizioni laico-repubblicane.Vincenzo verificava la crisi del modello agro-industriale, che scompaginava le famiglie, molto educate, qui come dall’altra parte nella Perugia-Assisi.

Ora potrei passare a queste settimane neoleghiste sintetizzandole come un rimpianto. Per che cosa? Non le ruberie, di fatto impersonali. Non per l’inefficienza relativa, perché in un decennio Nocera Umbra era stata accuratamente recuperata, e con utile spesa.

Rimpianto è poca cosa, altro macigno è l’impotenza verso un mondo disinvolto, nel quale tutto è Banca Intesa!

Siamo passati per Tolentino e Norcia, Gubbio e Macerata prima dell’ultimo terremoto. Prima c’era ancora un debole ma esistente governo locale, ora solo vocianti umiliazioni. Chi si oppone ma sul serio potendo replicare? Me la piglio anche con i leghisti, per la loro poca sostanza al confronto delle verbose antiche camice nere. Ora l’impero stravince nei governi dalla pancia sciolta.

Se il rimpianto è un fotoromanzo e l’impotenza è tutta moraviana; meglio i scassaquindici che praticano la vendetta contro i pupazzi. Oh come stanno commentando quelli dal fiato corto! Ho rivisto una mattina i gentili Occhetto e Bertinotti.

Potrei concludere con il rancore ma sento di dover proseguire con quello che ho diffuso dalla mia tarda giovinezza, che “cambiare in meglio è possibile solo con degli impatti colossali perché il mondo è una crosta abbarbicata. E che le rivoluzioni sono sconquassi per qualcosa che non rivolge la vita ordinaria.”

Ci tocca parteciparvi.

 

PS. E’ tutto quello che mi è riuscito di scrivere in una scocciante decadenza fisica.

 

e Vincenzo Simoni - 31 ottobre 2019. Ciao.

10.10.2019
Fondi ex gescal: rivelazione choc

A Roma, come in molte città, si pensa a sgomberare, ma nessuno pensa a un piano per l’emergenza abitativa o per garantire un tetto sopra la testa di chi ha bisogno, per questo l’Unione Inquilini si è attivata ancora una volta per chieder risposte al nuovo Governo. “La question time svoltasi oggi, presso la Commissione Ambiente della Camera dei Deputati in merito all’aggiornamento delle giacenze nel conto corrente 18128 presso la Cassa depositi e prestiti dei fondi Gescal inutilizzati e destinati alla realizzazione di alloggi popolari, ci dice che ancora risultano complessivamente inutilizzati 970 milioni... (segue)

Lettera e documento Federcasa e Sindacati inquilini

alla Ministra De Micheli

Inviamo per opportuna conoscenza la lettera inviata oggi, 2 ottobre 2019, alla Ministra alle infrastrutture e trasporti De Micheli da Federcasa (associazione nazionale enti gestori edilizia residenziale pubblica), Sicet, Sunia, Uniat, Unione Inquilini.La lettera invita la Ministra ad indicare una data per la Conferenza nazionale sulle politiche abitative che Federcasa e Sindacati inquilini intendono promuovere entro ottobre o altra data nella quale la Ministra sia disponibile. Inoltre in allegato il documento inviato alla Ministra e che sarà la base di discussione della Conferenza nazionale, si tratta del documento del 2017 che è stato aggiornato ad oggi. Come potete notare vi sono punti delle proposte che riprendono nostre richieste.

Da Massimo Pasquini - segretario nazionale Unione Inquilini

Lettera - Allegati

SCIOPERO 27 SETTEMBRE PER IL CLIMA, CASO A FIRENZE

Fonte: https://www.ilsussidiario.net/news/manifestazione-27-settembre-2019-sciopero-per-il-clima-150-citta-attesi-a-migliaia/1930367/

 Fridays for future, tutto pronto per lo sciopero di domani, 27 settembre 2019, per il clima. Previsti cortei e manifestazioni in tutta Italia, con migliaia di giovani pronti a scendere in piazza per cercare di lanciare un messaggio per la salvaguardia dell’ambiente. Ma scoppia il caso Firenze: il sindaco Dario Nardella ha annunciato di essere pronto a scendere al fianco dei manifestanti, ma per gli attivisti del FFF fiorentino non sono per nulla d’accordo. «Parole intollerabili» quelle del primo cittadino dem, affermano in un lungo messaggio pubblicato su Facebook: «La lotta per il clima è una lotta inclusiva, sistemica, generale, per tutte e tutti. Ma capirà anche lei che la partecipazione allo sciopero di chi da anni porta avanti un modello basato sullo sfruttamento (della natura e delle persone), sui ricatti delle grandi aziende e sulla sottrazione delle risorse ai territori, è sia ipocrita che alquanto fuori luogo», evidenziando che le misure adottate fino adesso sono state insufficienti. Da qui, il no alle passerelle mediatiche. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

Estratti dal volantino distribuito in queste ore da “Friday for future – Firenze

 “I governi che fanno?Assolutamente nulla! Anzi, finanziano grandi opere inutili, compagnie petrolifere e multinazionali che sono le principali colpevoli di questa situazione, alla ricerca di una crescita economica infinita in un pianeta finito. (…) Dichiarare l’emergenza climatica significa impedire l’attuazione di grandi opere dannose per il clima e la salute dei cittadini. (…) Scendiamo in strada schierandoci contro la costituzione di inceneritori ed il nuovo aeroporto di Firenze. (…) Scendiamo in strada per far capire chi ci governa che il sistema economico attuale non è sostenibile”.

 Motto finale:

 “Dichiarate l’emergenza o aspettatevi resistenza!”

Nota redazionale di www.unioneinquilini.it: si tratta di posizioni esplicitamente collegate a movimenti operanti non solo nella piana di Firenze e in senso generale alla decrescita elaborata e proposta da Latouche. Inevitabili sviluppi di questa ondata giovanile!

 

Firenze, 27 settembre 2019

La segreteria nazionale dell'Unione Inquilini

è convocata a Firenze il 21 settembre 2019, presso la sede di via dei Pilastri 41R.

I lavori inizieranno alle ore 10.00 e si concluderanno entro le ore 15/16

Odg proposto:

1.      Cub - componenti coordinamento nazionale e definizione dei rapporti, decisioni finali.

2.      Preparazione della VIII Giornata Sfratti Zero del 10 ottobre 2019;

3.      proposta tessera 2020 - per avere il tempo necessario di stamparla e distribuirla al coordinamento nazionale del 9 e 10 novembre a Livorno;

4.      Varie e eventuali

La casa nel programma del governo Conte

La versione definitiva e l’estratto del punto 8

 8) Occorre prevedere un piano di edilizia residenziale pubblica volto alla ristrutturazione del patrimonio esistente e al riutilizzo delle strutture pubbliche dismesse, in favore di famiglie a basso reddito e dei giovani; adeguare le risorse del Fondo nazionale di sostegno alle locazioni; rendere più trasparente la contrattazione in materia di locazioni.

Qualcuno ci chiede: che c'entra la politica con l'Unione Inquilini? Risposta: " Si incrocia per noi, come per gli altri, siano gestori dell'ERP, sindaci, assessori regionali, ma anche presidenti di comitati di autogestione nelle case popolari". Anche ci sceglie l'astensione dal voto esprime una posizione. Il sindacalismo ha sempre fatto in conti con le relazioni politiche, mantenendo libertà e autonomia o al contrario praticando il collateralismo. Detto questo vorrei passare a una opzione di fondo e chiedervi se per l'emancipazione dal bisogno e per il consolidamente della sicurezza  individuale e comunitaria sia preferibile la democrazia rafforzata o la sudditanza clientelare. Preferibile vuol dire che si può ancora scegliere. Questo il senso del miei stessi editoriali... Tenere la schiena diritta!

Ciao a tutti. V. Simoni, red. di www.unioneinquilini.it

SGOMBERI A ROMA

Entrate nel file sul programma di sgomberi/occupazioni - e scaricate l'elaborazione della prefettura di Roma. In evidenza i meccanismi legali, la natura delle proprietà immobiliari, le condizioni degli immobili, alcuni rilievi  sul contesto sociale, le durata delle occupazioni, spesso decennale, la composizione degli occupanti e il rapporto con tanti centri sociali autogestiti.

Troverete tante sigle sulla proprietà: Acea, Inps, Inpdap, Enasarco, una serie di fondi immobiliari e di istituti bancari e anche delle Coop. Ragionateci con cognizione di causa a partire dai grandi numeri (11.000 occupanti!) e dello scarto tra le formule giudiziarie che presuppongono gli sgomberi e i vincoli  social/costituzionali per la proprietà pubblico/privata, mai richiamati negli atti. Leggete e rielaborate!

http://www.unioneinquilini.it/public/foto/67367149_1291923224289892_5388700466186027008_o.jpg

Dichiarazione di Fabrizio Ragucci, segr. UI Roma:  "Lo sgombero di Primavalle è anzitutto un'offesa alla morale"

Blocchi alla circolazione auto …
e dovremo cambiare anche le TV !

Sotto attacco chi e per che cosa?

 

 Proponiamo alla vostra attenzione due link e un intervento del settembre 2007

dal titolo “Rottamazioni, decrescita e classi sociali

 https://www.repubblica.it/motori/sezioni/ambiente/2018/10/02/news
/blocchi_alla_circolazione_la_mappa_citta_per_citta_-207933582/

 http://www.today.it/economia/obbligo-cambio-tv-sconto.html

 

 A quando un confronto tra movimenti ambientali e sociali?

La redazione di www.unioneinquilini.iltdomenica 24 febbraio 2019

Testo integrale della lettera inviata all'Onu da Massimo Pasquini,
Segretario Nazionale dell'Unione Inquilini

a Leilani Farha, Relatrice Speciale ONU sul Diritto alla Casa,

con la richiesta di intervento urgente presso il Governo italiano per far cessare la repressione dei difensori del diritto alla casa e far rispettare le obbligazioni legali per il diritto alla casa

UNO SCHIERAMENTO PLURALE

PER IMPRIMERE UNA SVOLTA

http://www.unioneinquilini.it/public/foto/Tessera_2018.jpg

NELL’ART. 2 DELLA COSTITUZIONE

IL CONTENUTO ETICO

DEL NOSTRO STESSO IMPEGNO

PILASTRO SOCIALE EUROPEO

DIRITTO ALL'ALLOGGIO

DOCUMENTAZIONE
principi, raccomandazioni, impegni finanziari europei

DA UTILIZZARE ANCHE NELLE VERTENZE REGIONALI

per non ripiegarsi mai su una contabilità fuorviante!
(quando dicono che non ci sono i soldi!)

CASSA DEPOSITI E PRESTITI

Alcuni estratti per un dossier
con una nostra presentazione

1) una intervista a Marco Bersani (Attac Italia) su cos'era e cos'è diventata la CDP (2013).
2) la funzione di CDP nel sedicente piano casa di Berlusconi (2008-2011) - In Sbilanciamoci.
3) e ancora "casa" con Letta (2013) - fonte "Atelier" articolo di De Luca.
4) la renziana vendita del Teatro Comunale di Firenze - il Fatto Quotidiano (2015).
5) l'ipotesi di salvataggio dell'ILVA - Corriere della Sera (2016).
6) fino ai crediti bancari in sofferenza - Sole24Ore (2016)

In una sostanziale distrazione
politica e sindacale

 
dal 1 gennaio 2015 è in vigore la nuova
ISE - ISEE

per l'accesso alle prestazioni
sociali, assistenziali, sanitarie
Scarica il dossier informativo!


Vademecum 730/2016
 detrazioni fiscali per inquilini, studenti fuori sede,
lavoratori e assegnatari di ERP.

E per il 5 per mille
codice da inserire nell'apposito spazio 730/2016 :
 92015720490
http://www.unioneinquilini.it/public/foto/detrazioni730.jpg
Tessera 2020

5 x mille
Appuntamenti
Viva il 900.
La nostra bandiera della pace.