Back

Indice Comunicati

Home Page

UNIONE INQUILINI

UNIONE INQUILINI

Federazione di Roma e del Lazio

Via Cavour 101 – 00168 Roma

Tel. 06/4745711 – fax 06/4882374

www.unioneinquilini.it

e mail: unioneinquilini@virgilio.it

 

 

COMUNICATO AGLI INQUILINI ENASARCO

 

Quello che segue è il testo integrale del comunicato stampa diffuso dall’Enasarco e che ancora una volta fa giustizia di quanto affermato da sedicenti sigle sindacali che hanno cercato di confondere gli inquilini. Quanto da noi affermato fino ad oggi corrisponde al vero. L’Enasarco si è impegnato a trattare le eventuali vendite e le tutele per chi non potrà comprare con le organizzazioni sindacali degli inquilini. Al tavolo, come dichiarato del comunicato dell’agenzia Ansa del 4 gennaio 2006 parteciperanno solo le organizzazioni sindacali firmatarie degli accordi per i canoni di locazione agevolati.

Per ulteriori informazioni rivolgersi alle nostre sedi o ai recapiti sopra riportati.

 

 

R ECO S0A S04 QBXC

CASA:ENASARCO;TAVOLO CON INQUILINI IN VISTA VENDITA IMMOBILI

 

(ANSA) - ROMA, 4 gennaio 2006 - Sindacati degli inquilini ed Enasarco  hanno deciso di sedersi al tavolo della trattativa per cercare di raggiungere un accordo sulle condizioni di vendita, e di  stabilità locativa per chi non acquista, degli immobili della Fondazione. Pur non essendo stata presa alcuna decisione della Fondazione sulle dismissioni, precisa Enasarco, la richiesta sindacale di aprire immediatamente la trattativa deriva dalla necessità di fornire sin da subito garanzie scritte agli inquilini ai quali continuano ad essere propinate informazioni sbagliate e richiesti impegni alla costituzione di cooperative del tutto inutili, dispendiose e comunque di gran lunga intempestive ''. Per questo, afferma la Fondazione, la presidenza ''ha condiviso la necessità di aprire immediatamente la trattativa sui punti sopra richiamati '' fissando già a fine gennaio il primo incontro. La fondazione ribadisce comunque che, non essendo stata presa alcuna decisione sulla vendita totale o parziale del patrimonio immobiliare, nessuna decisione verrà assunta prima della conclusione dello studio sulle ipotesi di valorizzazione del patrimonio che verrà affidato attraverso un  apposito bando di gara d'appalto e che le condizioni che verranno applicate in caso di vendita saranno quelle risultanti  dagli accordi sindacali e non vi sarà alcun trattamento privilegiato, rispetto a quello stabilito per il singolo  inquilino. 

 

(ANSA).

 


Top

Indice Comunicati

Home Page