Back

Indice Comunicati

Home Page

Meo Carota, Pio Languore

Meo Carota, Pio Languore

e l’Arcivernice del Dottor Lambicchi.

 

Quelli della mia età avranno subito capito a chi mi riferisco; sono alcune delle strisce del favoloso  Corriere dei Piccoli.

Meo Carota e Pio Languore erano dei morti di fame, ma con una fame sempre insoddisfatta.

Il Dottor Lambicchi era un inventore, precursore forse di Archimede Pitagorico, ma meno tecnologico; era uno di casa nostra, in una Italia bonacciona e vorace per carenza di cibo.

L’arcivernice risolveva tutto; in un cartellone il Dottor Lambicchi dipingeva ad esempio un pollo arrosto; una pennellata e dal cartone usciva fumante il pollo.

Certo, qualche volta succedevano degli incidenti di percorso; mi pare che ci fossero anche delle legnate per l’estroso inventore.

Ma per noi piccini l’arcivernice era un sogno !

 

In un certo senso s’era in anticipo con il virtuale che ha trionfato in anni recenti, quando davvero il Dottor Lambicchi aveva sfondato, fatto i soldi, diffusa la sua vernice in tutto l’etere, apparso sui megacartelloni delle stazioni ferroviarie, dei cavalcavia, delle piazze principali.

E non si ferma più. In questi giorni ai vecchietti e alle vecchiette prefigura un ulteriore innalzamento della pensione minima, ai giovanotti una flessibilità allegra e remunerativa, agli sfrattati una casa sicura, ad un milione di assegnatari la casa gratis.

Certo, il Dottor Lambicchi non ha mai prodotto nulla. Ma è un tipo cordiale che ti fa almeno passare il magone.

E’ diverso dagli altri, sempre cupi e prudenti, così avari di promesse ai bisognosi.

 

 

***

 


Top

Indice Comunicati

Home Page