Back

Indice Comunicati

Home Page

.

FASANO. - Al Ministro dell'economia e delle finanze, al Ministro del lavoro e delle politiche sociali. - Per sapere - premesso che:

in data 4 gennaio 2006 l'INAIL, in nome e per conto della Scip, società di cartolarizzazione immobiliare, ha inviato agli inquilini degli immobili proprietà del medesimo Istituto della provincia di Salerno, un atto di diffida e disdetta in mora, con la richiesta di:

1. disdetta retroattiva del contratto di fitto;

2. volontà di non rinnovare il contratto ai sensi della legge 410 del 2001;

3. dichiarare, dalla data della pregressa presunta scadenza (a volte risalenti ad anni prima), l'occupazione dell'immobile «senza titolo conseguente recupero dei nuovi (e sconosciuti) importi»;
lo stesso atto giunge a dichiarare l'occupazione dell'immobile «abusiva» e l'integrale risarcimento rappresenterà condizione per il trasferimento dell'immobile, sempre che l'intimato ne abbia diritto;
gli inquilini dell'INAIL (come tutt'ora gli immobile certamente non di pregio molti dei quali in condizioni di avanzato degrado) hanno denunziato il balletto di decisioni che a giudizio dell'interrogante appaiono prive assolutamente di presupposti giuridici arrecando grave danno alla tranquillità di centinaia di famiglie;

la società alla quale è stata affidata la cartolizzazione, Scip srl, ha un capitale di 10.000 euro sicuramente inadeguato per le operazioni di svariati milioni di euro come quella sopra descritta -:

quali iniziative si intendano adottare per scongiurare un tentativo di sfratto indotto, secondo l'interrogante, al solo fine di liberare gli immobili e rimetterli in commercio a prezzi molto più alti in danno degli interessi degli inquilini che da decenni pagano regolarmente il canone.

(4-19851)


Top

Indice Comunicati

Home Page