Back

Indice Comunicati

Home Page

UNIONE INQUILINI
Segreteria di Roma e del Lazio
Roma,Via Cavour 101, Tel. 06/483860 -  06/4745711 - fax 06/4882374 unioneinquilini@virgilio.it  - Sito internet: unioneinquilini.it

22 febbraio 2006

COMUNICATO STAMPA

 

CASA: “ A ROMA UNA NUOVA ONDATA DI SFRATTI PROVENIENTE DAGLI ENTI PRIVATIZZATI, NECESSARIA UNA FORTE PRESA DI POSIZIONE DA PARTE DELLE ISTITUZIONI E DELLA POLITICA, SABATO 25 FEBBRAIO MANIFESTAZIONE INQUILINI ENTI PRIVATIZZATI A CASALBERTONE” DICHIARAZIONE DI MASSIMO PASQUINI, SEGRETARIO UNIONE INQUILINI DI ROMA.

 

Si è svolta la conferenza stampa organizzata dall’Unione Inquilini in merito all’ondata di sfratti avviata dagli enti previdenziali privatizzati in particolare Cassa Ragionieri e Inarcassa, Massimo Pasquini, Segretario Unione Inquilini di Roma ha illustrato la situazione, le proposte del sindacato e le iniziative intraprese: “ Sono state inviate decine e decine di lettere raccomandate da parte della Cassa Ragionieri e dell’Inarcassa con le quali si comunicava agli inquilini che erano stati attivati gli uffici legali per procedere alla convalida degli sfratti per finita locazione. Si tratta di un fatto di una gravità inaudita che rischia di produrre ulteriore emergenza abitativa della quale Roma farebbe volentieri a meno. Ad oggi siamo a conoscenza di circa 150  lettere inviate e in tre casi il giudice ha convalidato lo sfratto per inquilini della Cassa Ragionieri Gli enti previdenziali privatizzati, hanno marcato a Roma una assoluta chiusura nei confronti di accordi nel canale agevolato della legge 431/98. La scelta è stata quella di procedere a libero mercato con richieste di aumenti mai inferiori al 100%. Come Unione Inquilini abbiamo organizzato un corteo di inquilini che svolgerà sabato 25 Febbraio 2006 nel quartiere di Casalbertone con partenza da via Pollio, dove è ubicato un palazzo della Cassa Ragionieri, che si concluderà in Piazza Santa Maria Consolatrice. Abbiamo inoltre proceduto ad attivare il nostro ufficio legale per la difesa degli inquilini e laddove si avviassero le procedure per l’esecuzione degli sfratti successive alle convalide, noi organizzeremo picchetti antisfratto. L’Unione Inquilini chiede un intervento forte anche da parte del Sindaco, dei Municipi interessati e dalla Politica. Chiediamo al Sindaco e ai Municipi di requisire gli alloggi degli enti previdenziali privatizzati soggetti a sfratto, in maniera temporanea, fino a quando non si garantirà agli inquilini sfrattati il passaggio da casa a casa ovvero fino a quando gli enti privatizzati non accetteranno di stipulare accordi per i rinnovi contrattuali con le OO.SS degli inquilini. Chiediamo, inoltre, che il prossimo Parlamento e Governo si impegnino ad abolire il canale del libero mercato dalla legge 431/98 obbligandoli al canale concordato, e  in attesa di questo, emanino il blocco degli sfratti negli enti privatizzati per almeno 5 anni.

Non può essere ammissibile che Enti puntino a canoni insostenibili e che con il loro atteggiamento “pesino” sulla città di Roma. Una città quella di Roma che già vede oltre il 60% degli sfratti per morosità. In tale contesto sottolineiamo che: 1) la Cassa Forense non ha mai voluto aprire alcuna trattativa; 2) la Cassa Ragionieri dopo una prima apertura di un tavolo lo ha lasciato morire; 3) l’Inarcassa che ad aprile aveva raggiunto un accordo deliberato anche dal CdA, a luglio in maniera inspiegabile e senza alcuna comunicazione alle OO.SS lo ha disdetto unilateralmente, comunicando agli inquilini la decisione di procedere a rinnovi a libero mercato,a settembre 2005 e inviando da gennaio 2006 le lettere con le quali annunciava di avere dato mandato ai legali di agire per le finite locazioni.

 

Info 347/546 55 66

 

Situazione in sintesi

 

Il problema per la Cassa Ragionieri è relativo ai contratti scaduti nel 2004 perché per quanto riguarda i contratti scaduti nel 2002 e 2003 essendo stati proposti rinnovi sostenibili non vi furono sostanziali problemi, inoltre c’è da tenere in considerazione il fatto che le scadenze contrattuali sono varie e non omogenee. La Cassa Ragionieri a Roma ha circa 750 alloggi.

 

L’Inarcassa nella zona di Prati Fiscali ha circa 85 (in totale a Roma sono 180 a questi andrebbero sottratti gli immobili di Torre Gaia in procedura di vendita) appartamenti con scadenze contrattuali tra il 2004 e il 2007. Nel corso del 2005 una decina di inquilini hanno abbandonato l’alloggio e vi è una presenza di dipendenti dell’ente.

 

Cassa Ragionieri: immobili via Pollio, Via Tizzani e Via Caselli

                             contratti scaduti a partire dal  2004/2005

                             Comunicazione di attivazione degli uffici legali inviate circa 150 lettere ad                   

                             Per tutte le tre vie citate, si tratta di un dato per difetto

                             Citazioni 40 (via pollio) udienze fissate tra il 24 e il 28 febbraio 2006

                             Citazioni e udienze 30 per via Tizzani

                              

 

Inarcassa:            immobili Via Pienza, Via Cavriglia e via Valmarana contratti scadenza

                            fine 2004 – fine 2007, presenti contratti firmati negli anni precedenti

                            al 2004.

                            Comunicazioni di attivazione uffici legali inviate a partire dal 3/1/2006  

                            circa 40 al momento non risultano ancora arrivate citazioni per udienze di                                                                                                                                                               

                            convalida di sfratto presso il giudice

  

 


Top

Indice Comunicati

Home Page