Back

Indice Comunicati

Home Page

La vignetta descrive qualcosa di molto serio

 

La vignetta descrive qualcosa di molto serio

 

Nella mattinata di mercoledì 15 marzo gruppi di cittadini senza casa, sfrattati e ricoverati nelle pensioni manifestano davanti e intorno alla sede del cosiddetto Assessorato alla Marginalità (è conosciuto con questo brutto termine!), diretto da Lucia De Siervo.

Riassumiamo i motivi del nostro grave disagio, che sono stati già riportati un decina di giorni fa alcuni organi di stampa: in una situazione di grave rischio, con nessuna proroga a Firenze per gli sfratti, neppure per le famiglie con anziani, bambini e portatori di handicap, l’Amministrazione Comunale di Firenze, non si schiera, non ci protegge, e quando interviene, fa peggio: arriva a proporre la divisione delle famiglie, ad esempio (fatto verificato) un ricovero in un Istituto per madre e figlioletta, e per il padre… all’Albergo Popolare; ad altri, in affittacamere da anni, proprio mentre si sta pubblicando la graduatoria definitiva per il Bando delle Case Popolari, si impone di andarsene e di perdere così il punteggio raggiunto.

Se noi proponiamo, come atto estremo di protezione, di requisire alloggi sfitti alla grande proprietà, c’è solo il silenzio o l’irrisione: pare che sia troppo rischioso per Palazzo Vecchio apparire in una veste non rassicurante per la rendita immobiliare!

 

Insensibilità e fastidio: è questo che manifestano gli Uffici preposti dei diversi assessorati, oppure una vera e propria ostilità nei confronti di chi chiede aiuto, indagati in ogni aspetto della loro vita, cercando ossessivamente ogni loro presunta mancanza, e questo per scansare l’obbligo di soccorso.

Si sta davvero respirando una brutta aria in questa città.

Siamo stati costretti a scrivere una lettera aperta addirittura al Cardinale Antonelli, arcivescovo di Firenze: che cos’è questa, la nostra ultima spiaggia?!

E intanto sta precipitando su di noi una scarica di sfratti con la forza pubblica. Tra il 20 e il 21 marzo per 6 famiglie arriverà l’ufficiale giudiziario, l’avvocato, il fabbro, il medico legale, la polizia; noi, con metodi pacifici, cercheremo di difendere il diritto alla vita, presidiando con le nostre persone l’ingresso di queste abitazioni.

Qualcuno di voi avrà visto Domenica sera su RAI 3 quello che sta succedendo nella ricchissima Milano; plotoni di poliziotti e carabinieri mobilitati per sfrattare una sola famiglia, scene angosciose, qualcosa di disumano.

 

Ma Milano… è di centro destra! A Firenze questo non può capitare, vero?! Oppure sì?!

 

SIAMO MOLTO PREOCCUPATI: PREPOTENTE E SPIETATA E’ LA RENDITA IMMOBILIARE, MA COMPLICE E’ LA POLITICA DI QUESTA CITTA’.

TUTTO QUESTO PUO’ ESSERE SUBITO SENZA UNA REAZIONE GENERALE?

 

 

Unione Inquilini                                                                      Movimento di Lotta per la Casa

Firenze, Via dei Pilastri 41 r.                                          Firenze, Via Matteo Palmieri 11.r

Tel. 055 244430 – fax 055 2342713                               tel. 055 0516426


Top

Indice Comunicati

Home Page