Back

Indice Comunicati

Home Page

Un nouvel arrêté interdisant les expulsions à Bobigny

Bobigny, Francia: Una nuova ordinanza comunale vieta gli sfratti

 

A Bobigny, da alcuni anni l'amministrazione comunale contrasta gli sfratti delle famiglie in situazioni sociali precarie e si mobilita per impedire questa pratica scandalosa mentre il mercato immobiliare va alla grande.

Quest’anno, di nuovo, il sindaco, Bernard Birsinger ha emanato un’ordinanza comunale in favore delle persone più indigenti, che vieta gli sfratti nel territorio comunale di Bobigny.


Arricchita a partire dalle lotte intraprese negli anni passati contro gli sfratti e
per il diritto alla casa, troverete, qui in allegato, la nuova ordinanza comunale della città di Bobigny.


Oltre a ciò
, per poter prevenire il ricorso alla forza pubblica, l'amministrazione comunale ha incontrato il Prefetto di Seine Saint-Denis per trovare delle soluzioni umane e durature per tutte le famiglie minacciate di sfratto.


La legge nazionale “impegno nazionale sull’alloggio” che è appena stata votata all’assemblea, andrà ad aggravare ulteriormente la situazione delle famiglie che saranno sfrattate le prossime settimane. Oltre alla necessità di imporre subito una moratoria per gli sfratti, è urgente oggi più che mai, creare un servizio pubblico per l’alloggio e la casa, che garantisca una sicurezza sociale per l’alloggio.

 

Lo scorso anno, la mobilitazione della catena umana, creata da militanti di associazioni, di sindacati e di partiti politici, ha permesso di impedire alcuni sfratti. Questa catena è nuovamente attiva a partire dall’inizio del mese di marzo e i nuclei familiari minacciati di sfratto possono fin da ora contattare i militanti della solidarietà al numero 06 98 00 91 88.


Leggete:
Campagna Sfratti Zero dell'Alleanza Internazionale degli Abitanti


Top

Indice Comunicati

Home Page