Back

Indice Comunicati

Home Page

Untitled Document
11.04.06. Da esponenti del volontariato prime valutazioni su elezioni e dopo
elezioni. Una lettura essenziale.

- GRAZIANO ZONI (Emmaus):
"Continueremo ad essere dalla parte dei 'senza tutto', senza sconti per
nessuno, né collateralismi di dubbio gusto".
- P. ZANOTELLI: "Il nuovo
governo adotti una seria politica verso i più poveri che, anche qui da
noi, sono diventati la classe sociale più ricattabile". "Non sarà
facile uscire da questo ubriacamento mediatico consumistico".
- MARELLI
(Ass. Ong): "Una divisione che rischia di oscurare le urgenze del
paese". La solidarietà internazionale può "diventare oggetto di ricatto
politico tra chi governa e chi è all'opposizione".
- BABOLIN (Cnca):
"La vera spaccatura è tra due culture, divise sul nodo della
solidarietà. E' ora di riflettere sul ruolo avuto in questi anni
dall'associazionismo cattolico e laico".
- OLIVERO (Sermig): "Giovani e
immigrati: da problema diventino opportunità". "La libertà che abbiamo
nel nostro Paese non esiste dappertutto".
- DON RIGOLDI (Comunità
Nuova): "Due Italie divise dall'aggressività e dal rancore prodotti dal
governo Berlusconi". Sulla famiglia "certi vescovi superficiali, se non
in malafede".
- PATRIARCA (Forum): "Possiamo contribuire al governo
Prodi, ma chiediamo politiche che facciano crescere il terzo settore".
- DON BENZI (Ass. Papa Giovanni XXIII): "Prima di tutto, la giustizia.
Che vuol dire liberazione dall'aborto, dalla tratta delle schiave,
dagli istituti, dal carcere minorile, dalla droga...".
- FERRARI
(Volontariato Giustizia): ''Ora priorità all'emergenza carcere e alla
legge sul volontariato''.
- LOTTI (Tavola della pace): "I partiti da
soli non possono farcela". "Cosa salverei dei 5 anni di governo
Berlusconi? Con tutto il rispetto per i politici che ci hanno
creduto... nulla".
- FAZZINI (Fed. Stampa missionaria): "Lo scarto
minimo è positivo: eviterà un cortocircuito e dovrebbe consigliare ai
politici un bagno di umiltà".
- ALECCI (Movi): "Difficile adesso
prendere decisioni nette. Il volontariato? Molto coccolato, ma quasi
assente nelle candidature".
- PIAZZA GRANDE: "Sia costituito un grande
Osservatorio nazionale sulla povertà".
- PEZZANA (Fiopsd): "Ha perso la
coesione sociale. Tre priorità per il nuovo governo".
- FAVERO
(Ristretti Orizzonti): "Spaccatura legata alla 'pancia' della gente. Si
allontana il tempo delle scelte coraggiose".
- SALETTI (Saman): "Se la
priorità è far ripartire l'economia, temo che buona parte delle istanze
del sociale verranno posticipate".
- Le COOP SOCIALI di Legacoop.
Fanelli: "Capovolgere la diffusa logica individualistica". D'Angelo:
"Il centro sinistra faccia autocritica, guardando a ciò che è successo
in Campania".
- Lia VARESIO, voce torinese di un volontariato ''di
trincea'', consiglia al futuro governo di iniziare ''viaggiando in tram
in mezzo alla gente''.
- BARBIERI (Fish), UIC e ANMIC: ecco le
richieste dal mondo della DISABILITA'. Intervista a FRANCO BOMPREZZI:
"Ma c'è il rischio che le alte aspettative si scontrino con la
situazione economica del Paese".

Isabella Massafra Emmaus Roma del
Movimento Internazionale fondato dall'Abbé Pierre

Con la prossima
Dichiarazione dei Redditi scegli di devolvere il 5 per mille dell'IRPEF
alla Comunità EMMAUS ROMA - CF.: 96311880585
Se il cittadino non
esprime alcuna preferenza, il 5 per mille resterà allo Stato
Il 5 per
mille non sostituisce, ma si affianca all'8 per mille!


Top

Indice Comunicati

Home Page