Back

Indice Comunicati

Home Page

Untitled Document

VENERDI' 21 APRILE DALLE 17.30 PRESIDIO IN PIAZZA DEL DUOMO SOTTO LA SEDE
DELLA MISERICORDIA

CANCELLAZIONE DEI CPT LAGER PER MIGRANTI.
LE NOSTRE LOTTE HANNO CANCELLATO IN TOSCANA I CPT. OGGI DOBBIAMO SOSTENERE
LA LOTTA A PARTIRE DA GRADISCA E BARI.
I CPT VENGONO GESTITI DA ASSOCIAZIONI "UMANITARIE", IN PARTICOLARE DALLA
MISERICORDIA.

NESSUNA MISERICORDIA PER I CPT

La retorica umanitaria dietro la quale si nascondono i responsabili delle
Misericordie disvela contraddizioni e sospette irregolarità.
Le contraddizioni sono quelle di chi è chiamato a fare il secondino sotto le
false spoglie del volontariato umanitario: le Misericordie affermano che
attuano, all'interno del CPT, "progetti di reinserimento e di
socializzazione".

Sappiamo bene, invece, che l'unica funzione dei CPT è il trattenimento ai
fini del rimpatrio forzato. La denuncia che oggi sottoponiamo agli occhi di
tutti è che la gestione di questi posti è affidata a diversi soggetti del
Terzo settore: questo privato sociale, così come certa chiesa, invece di
premere ai confini del diritto per abbatterli, per allargare e moltiplicare
diritti e spazi di esistenza, ha assunto in pieno quel mandato infamante di
"normalizzazione", divenendo puro business umanitario funzionale alle
pratiche di controllo e di esclusione sociale.

La convenzione, che farebbe chiarezza sulla dimensione economica delbusiness
umanitario, viene tenuta nascosta dall'ente gestore. Gli attirichiesti sono
coperti da un incomprensibile segreto: pare infatti che il
ministro Pisanu abbia imposto il silenzio su atti che per legge sono
pubblici.
Ci chiediamo se può essere definito stato di diritto, quello che nei fatti è
uno stato di eccezione.

"Eppure gestite il Cpt di Modena, il Cpt di Bologna,il Cpt di Crotone, il
Cpa di Lampedusa.
Siete forse migliori degli altri?
Vi dico allora che, in realtà, la questione non è chi nè come gestisce i
CPT, ma la loro stessa esistenza. Non vi accorgete, forse, che i Cpt sono
luoghi ambigui: dove l'accoglienza si trasforma in reclusione e la
reclusione in business? Ma voi sapete. Per quanto ancora farete finta di
nulla?"

LIBERTÀ DI CIRCOLAZIONE:
NESSUNA PERSONA È ILLEGALE.



Top

Indice Comunicati

Home Page