Back

Indice Comunicati

Home Page

UNIONE INQUILINI
Segreteria Nazionale
Roma,Via Cavour 101, Tel. 06/4745711 - fax 06/4882374
e-mail: unioneinquilini@virgilio.it – www. unioneinquilini.it

Roma 19 aprile 2006

                                                                                                         

 

COMUNICATO STAMPA

 

CASA: “NELL’INCONTRO TRA PRODI E I SINDACI VELTRONI, RUSSO IERVOLINO E CHIAMPARINO, LA QUESTIONE CASA NON E’ ESISTITA, GRAVE E INQUIETANTE” NOTA DELLA SEGRETERIA NAZIONALE UNIONE INQUILINI

 

Questa mattina si è svolto un importante incontro tra Prodi e i Sindaci di Roma,. Veltroni, Napoli, Russo Iervolino, e Torino, Chiamparino, in merito la segreteria nazionale dell’Unione Inquilini ha rilasciato la seguente dichiarazione: “ Fa effetto notare, da quanto riportato dalle agenzie di stampa, che nel primo incontro di Prodi con i Sindaci di Roma, Napoli e Torino la questione abitativa sia stata derubricata a problema secondario. Strano perché le città di Roma, Napoli e Torino vivono una situazione davvero drammatica, basti pensare alle 30.000 famiglie in graduatoria nel comune di Roma o al fatto che a Torino l’80% delle sentenze di sfratto sia per morosità. Eppure pare che sulla questione casa l’unico problema affrontato sia come procedere a mini riduzioni dell’ICI. Sinceramente ci saremmo aspettati ben altro. Ci saremmo aspettati la richiesta di blocco degli sfratti, che peraltro vede Torino esclusa dalla recente mini sospensione prevista dal Governo Berlusconi,  mentre il Programma dell’Unione prevede la garanzia del passaggio da casa a casa.

Ci saremmo aspettati che si avviasse una discussione su come aumentare l’offerta di alloggi sociali  in locazione, visto che il programma dell’Unione parla di giungere ai livelli europei di alloggi sociali, e perlomeno che fosse affrontata la proposta di indire una Conferenza Nazionale sulle Politiche Abitative. Nulla di tutto questo, dall’incontro di oggi e dalle cronache delle agenzie,  sembra che la questione abitativa non esista, ne siamo sconcertati e lo riteniamo grave ed inquietante. E’ un messaggio, quello che arriva alle 600.000 famiglie, che in Italia sono in graduatoria per una casa popolare, e alle decine di migliaia di famiglie con sfratto, di distanza dai problemi reali vissuti, come quello della casa,  nelle grandi aree urbane, che non ci aspettavamo.

Se questo è l’approccio alla questione casa in cosa si sostanzia la differenza con il Governo del non compianto Berlusconi ?  Dove sono le riforme radicali promesse da Prodi ?

Attendiamo fiduciosi atti concreti che ci facciano superare le attuali nostre incomprensioni

 

Info 347/633.07.23

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Segue lancio agenzia ANSA su incontro Prodi – Sindaci

 

R POL S0A S41 S42 S43 QBXL

PRODI VEDE VELTRONI-IERVOLINO-CHIAMPARINO, DA TRAFFICO A ICI

TEMI PRINCIPALI INCONTRO CON SINDACI DI ROMA, NAPOLI, TORINO

(ANSA) - ROMA, 19 APR - Sicurezza, traffico, grandi opere  urbane, riforma del sistema di finanza locale con particolare  riguardo al ridimensionamento del ruolo dell'ICI  e rilancio delle politiche di welfare municipale. Sono questi i temi  principali  al centro dell'incontro tra il  Presidente Romano  Prodi e i sindaci di Napoli, Rosa Russo Iervolino, di Torino, Sergio Chiamparino e di Roma, Walter Veltroni. Nel corso dell'incontro informale, che si e' svolto nella sede di Piazza Santi Apostoli, i sindaci hanno illustrato al Presidente Prodi i più urgenti problemi delle città e hanno espresso la speranza di avviare un confronto costante con il nuovo governo finalizzato a individuare soluzioni tempestive ed efficaci per dare concreto corso ai diritti di cittadinanza. Al termine del confronto il Presidente Prodi si e' impegnato a lavorare immediatamente su alcuni punti di interesse strategico per i Comuni. In particolare a: 1) elaborare una effettiva riforma della  Finanza locale finalizzata a ridimensionare il ruolo dell'Ici  come principale fonte di finanziamento dei Comuni. L'obiettivo individuato e' la riduzione dell'aliquota sulla prima casa con forme di compartecipazione ad altre voci a fini compensativi; 2) consentire la spesa dei fondi stanziati dallo stato in  conto capitale per il finanziamento delle grandi opere infrastrutturali urbane. In sostanza si tratta di sbloccare fondi già trasferiti ai comuni dallo stato ma non utilizzabili perché vincolati dal tetto di spesa imposto ai comuni con la Finanziaria; 3) attribuire ai sindaci i poteri 'speciali' di deroga alla normativa su traffico e mobilità (derivanti dalla nomina degli stessi a 'commissari delegati ') anche allo scopo di consentire l'assunzione di personale della Polizia municipale (in deroga ai limiti fissati dalla Finanziaria 2005-2007 alle nuove assunzioni);  4) rilanciare le politiche sociali finalizzate alla realizzazione di un sistema di welfare municipale e con

l'obiettivo di assicurare misure di sostegno nei confronti dei cittadini in condizioni di disagio e promuovere condizioni di pari opportunità.(ANSA).

COM-AVO  19-APR-06 12:31 NNNN

 


Top

Indice Comunicati

Home Page