Back

Indice Comunicati

Home Page

Untitled Document

Il Collettivo Autonomo contro il Disagio Giovanile ha occupato stamani
alle 10 una palestra comunale in disuso da 20 anni, denunciando la
mancanza di
interventi, se non esclusivamente repressivi, da parte
dell'amministrazione
nei confronti del cosiddetto disagio giovanile.
Il collettivo è una realtà nuova e autonoma composta da studenti e
lavoratori.
Negli spazi occupati saranno realizzati alcuni progetti da subito, tra
cui
una palestra popolare gratuita.
La palestra è situata negli scali del refugio, ed è riconoscibile per lo
striscione: "contro il disagio: aggregazione e sport"
Il Comune è stato informato, nelle persone dell'assessore alle politiche
sociali e giovanili e l'assessore allo sport. Pare che abbiamo chiesto lo
sgombero della struttura.
Gli abitanti del condominio hanno immediatamente solidarizzato con gli
occupanti. Al momento la situazione sembra tranquilla.


comunicato stampa:


Stamattina, in data 27 Maggio 2006, il collettivo autonomo per
l'aggregazione e lo sport contro il disagio giovanile ha occupato il
piano
terra dello stabile in Scali del Refugio.
Il motivo di questa occupazione va ricercato nel tentativo di dare una
svolta alla situazione sempre più critica per quanto riguarda il disagio
giovanile e la mancanza di spazi di aggregazione a Livorno.
Come collettivo crediamo che nella società di oggi da una parte si
criminalizzi i giovani allontanandoli dalle piazze accusandoli di essere
la
causa di ogni male e dall'altra si creano le condizioni per cui il
disagio
aumenti, appoggiando la mercificazione di ogni aspetto della nostra vita
dal
divertimento, allo sport,dai diritti fondamentali come la casa e il
lavoro(
sempre più precario ) alla scuola pubblica, sempre più in secondo piano
rispetto agli istituti privati.
Il divertimento non più come soddisfazione di un bisogno di aggregazione
e
di scambio tra persone ma come un prodotto commerciale.
Critichi
amo inoltre la sordità della amministrazione comunale per quanto
riguarda le politiche giovanili
la mancanza di luoghi di aggregazione e i tagli allo sport.
Ribadiamo la volontà di creare un posto che lavori con i giovani e
autogestito direttamente dai giovani senza fini di lucro per permettere a
tutti di praticare sport senza dover spendere 80 euro al mese in una
palestra.

Renderemo di nuovo agibile questo luogo abbandonato ormai da anni per
farci
una piccola palestra e un centro di aggregazione basato sullo scambio di
esperienze e socialita' non mercificata.
Questa struttura sarà restituita alla città e sarà aperta a tutti senza
discriminazioni di nessun tipo.
Comunichiamo che il centro resterà aperto tutti i pomeriggi fino alle 20
di
sera per non recare disturbo ai condomini del palazzo e delle zone
circostanti.
Proporremo all'amministrazione il pagamento di un affitto simbolico e la
possibilità di ottenere legalmente la struttura.
Tutti i cittadini sono invitati a venire direttamente a conoscere questa
esperienza e a dare il proprio appoggio.


programma delle prime iniziative:

sabato 27:
ore 19:00 presentazione della palestra e aperitivo
domenica 28:
ore 18 dibattito sul disagio giovanile e sullo sport
partecipano rappresentanti della palestra popolare di Firenze
collettivo mob com
ore 20 aperitivo di autofinanziamento

tutti i pomeriggi della settimana costruzione collettiva della palestra

collettivo autonomo aggregazione e sport contro il disagio
giovanile


Top

Indice Comunicati

Home Page