Back

Indice Comunicati

Home Page

COMITATO INQUILINI

UNIONE INQUILINI

Segreteria Nazionale

Via Cavour 101 – 00184 Roma

Tel. 06/4745711 – fax 06/4882374

Sito internet: www.unioneinquilini.it

e mail: unioneinquilini@virgilio.it

 

Roma 22 settembre 2006

COMUNICATO STAMPA

 

CASA/SFRATTI: “IL GOVERNO PRODI DA OGGI AVVIA FINALMENTE

UN PERCORSO PER AFFRONTARE LA QUESTIONE ABITATIVA IN MANIERA STRUTTURALE.

PER LA PRIMA VOLTA NON E’ SOLO UNA PROROGA DEGLI SFRATTI.

 

 DICHIARAZIONE DI VINCENZO SIMONI DELLA SEGRETERIA NAZIONALE  DELL’UNIONE INQUILINI

Oggi il consiglio dei Ministri si è occupato del decreto sfratti proposto dal Ministro Ferrero. Nel merito Vincenzo Simoni segretario nazionale dell’Unione Inquilini ha dichiarato:

“ Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge sugli sfratti sostanzialmente nel testo proposto dal Ministro Ferrero. Da oggi il Governo italiano si rapporta alla questione casa non in maniera emergenziale ( la proroga …per la proroga) ma avvia un percorso programmatico e strutturale con il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati.

Potrebbe finalmente chiudersi l’era delle proroghe finalizzate al niente. Comincerebbero a essere rispettati due impegni fondamentali presenti nel programma dell’Unione: il passaggio da casa a casa e un forte aumento dell’offerta di alloggi sociali. Se questo sarà siamo disponibili a dare il nostro sostegno e contributo d’azione e di proposte sapendo però che la prima verifica è sul grado di attuazione del presente decreto legge.

In riferimento al testo approvato l’Unione Inquilini ritiene importante l’avere ampliato la platea degli aventi diritto alla sospensione degli sfratti, ma anche l’aver investito della proroga tutti i comuni ad alta tensione abitativa. E’ grande novità la richiesta di conoscervi i programmi, con le effettive necessità, da parte di comuni e la decisione di istituire un tavolo nazionale per definire un programma pluriennale.

L’Unione Inquilini ovviamente non ritiene che l’approvazione del decreto legge sia esaustivo.

Ora è necessario che alcune misure di rilevante concretezza siano inserite nella legge finanziaria a partire da: l’abolizione dalla detrazione forfetaria del 15% per i proprietari che affittano a libero mercato; l’aumento delle detrazioni fiscali per gli inquilini e per tutti i tipi di contratto; l’aumento delle risorse per il fondo contributo affitto da portare ad almeno 500 milioni di euro/anno; e non ultimo  una efficace protezione sociale non solo per i cosiddetti sfrattati disdettati ma per la parte più debole degli espulsi da un indecente mercato abitativo, i cosiddetti inquilini morosi.

 

E, con l’urgenza necessaria, il resto, una nuova stagione riformatrice.

 

Visita il sito www.unioneinquilini.it – l’unico sito che ti mette in contatto con il diritto alla casa nel mondo.

 

Attenzione nel nostro sito entro questa sera sarà pubblicata la bozza del decreto legge in attesa di pubblicazione

 

 


Top

Indice Comunicati

Home Page