Back

Indice Comunicati

Home Page

SFRATTI: CGIL CISL E UIL, GRAVISSIMO UTILIZZO TEMA SOCIALE A FINI POLITICI IN SENATO PASSATA PROPOSTA CHE DIFENDE INTERESSI GRANDI PROPRIETA' Roma, 25 ott

SFRATTI: CGIL CISL E UIL, GRAVISSIMO UTILIZZO TEMA SOCIALE A FINI POLITICI IN SENATO PASSATA PROPOSTA CHE DIFENDE INTERESSI GRANDI PROPRIETA' Roma, 25 ott. (Adnkronos) - ''Cgil, Cisl e Uil ritengono gravissimo quanto avvenuto oggi in Senato dove e' passata la proposta dell'opposizione che risulta difendere gli interessi delle grandi proprieta' immobiliari gettando in condizioni assolutamente drammatiche migliaia di famiglie soggette a sfratto''. Lo affermano in una dichiarazione congiunta i segretari confederali di Cgil, Cisl e Uil, Paola Agnello, Renzo Bellini, Guglielmo Loy, sottolineando che ''e'

assolutamente evidente che si e' utilizzato un tema di grande portata sociale a fini squisitamente politici. E' ancora piu' grave''. Cgil, Cisl e Uil chiedono ora al Governo e al Parlamento di ''dare un segnale di scelta di priorita' a favore delle componenti piu' deboli della societa'''. Il decreto ''non solo prorogava gli sfratti, ma poneva le basi per ricominciare ad affrontare in modo strutturale, con la definizione di un piano nazionale di edilizia sociale, il problema abitativo nel nostro Paese'', concludono i sindacalisti.

(Sec-Fin/Pe/Adnkronos) 25-OTT-06 16:08 NNNN

 

SFRATTI: ANCI, URGENTE NUOVO PROVVEDIMENTO VENERDI' RIUNIONE STRAORDINARIA ASSESSORI CASA APERTA A REGIONI (ANSA) - ROMA, 25 ott - ''E' urgentissimo un nuovo provvedimento, perche' migliaia di famiglie in grave condizione di disagio rischiano di finire in mezzo alla strada''. E' quanto afferma Claudio Minelli, responsabile delle politiche abitative dell'Associazione nazionale dei Comuni italiani (Anci), dopo la bocciatura in Senato del decreto che prevedeva il blocco degli sfratti in particolari casi. ''Parliamo di nuclei famigliari aggiunge - all'interno dei quali sono presenti gravi condizioni di disagio, anziani, portatori di handicap, minori ecc.. Si era a lungo lavorato in sede di conferenza unificata Stato Regioni per migliorare il testo rendendolo piu' gestibile dai Comuni e propedeutico a un nuovo piano nazionale sulla casa. Ora tutti coloro che hanno contribuito a determinare questa situazione di vuoto legislativo sono invitati ad adoperarsi affinche' possa essere emanata con estrema urgenza una nuova norma di tutela''. ''Le battaglie politiche sono pienamente legittime - osserva ancora Minelli - ma bisogna sempre mettere al primo posto cio' che davvero rende un paese civile. L'Anci intende promuovere a tale scopo delle specifiche iniziative nei confronti del Governo, di tutti i gruppi parlamentari e dei partiti politici. Al Governo in particolare chiediamo di convocare subito un tavolo di confronto per concertare interventi improrogabili. Inoltre e per questi motivi venerdi' 27 ottobre - conclude - nell' ambito dell' Assemblea Nazionale dell' Anci e' convocata una riunione straordinaria tra gli assessori alle politiche abitative dei Comuni, a cui sono invitati a partecipare i rappresentanti delle Regioni''. (ANSA). BOR 25-OTT-06 14:30 NNN

 

SFRATTI: SUNIA-SICET-UNIAT, REITERARE DECRETO SOSPENSIONE (ANSA) - ROMA,

25 ott - Sunia, Sicet e Uniat-Uil chiedono ''di reiterare subito il decreto di sospensione degli sfratti'' bocciato oggi in Senato. In una nota, i sindacti degli inquilini premono per ''l'immediata convocazione del tavolo di concertazione previsto dal decreto legge bocciato al Senato per arrivare rapidamente alla definizione di un piano per l'affitto sostenibile adeguatamente finanziato ed al passaggio da casa a casa per le famiglie sfrattate cosi' come previsto nel programma dell'

Unione''. ''Il destino delle famiglie sotto sfratto - si legge nella nota congiunta dei segretari di Sunia, Sicet e Uniat-Uil, Luigi Pallotta, Guido Piran, Roberto Scorpioni - non puo' e non deve essere strumentalizzato per altri fini. Non e' accettabile che un provvedimento che cercava di tutelare le famiglie di anziani, di portatori di handicap, di disoccupati, venga cancellato in questo modo; senza il minimo senso di responsabilita'. Dopo anni di assoluta e colpevole inerzia sulle politiche abitative questo episodio segnala il disinteresse totale nei confronti dei veri problemi dei cittadini. Il Governo ripresenti il provvedimento e l'opposizione non giochi sulla pelle dei piu' deboli. E' ora di finirla con la denuncia del dramma della casa buona solo per la campagna elettorale e passare ad atti concreti a partire dall'inserimento nella legge Finanziaria in discussione delle misure necessarie a sostenere le famiglie in affitto''. COM-VG 25-OTT-06 14:15 NNN

 

 


Top

Indice Comunicati

Home Page