Back

Indice Comunicati

Home Page

Untitled Document 28.10.2006 Ordine del giorno Buontempo - collegato fiscale: su "ocupanti
senza titolo in alloggi cartolarizzati". Accolto dal Governo.


Il testo,:

" La Camera, premesso che:
gli enti di previdenza pubblici, in attuazione del decreto legislativo 16
febbraio 1996, n. 104, hanno avviato la dismissione del
patrimonio immobiliare;
le vendite dei suddetti immobili hanno coinvolto anche le abitazioni
occupate sine titulo;
i fatti dimostrano che lo Stato ha un doppio interesse a permettere
l'acquisto della casa ai cittadini «senza titolo», poiché
ottiene un grande risparmio sociale dal non mettere in mezzo alla strada
queste famiglie per fare cassa e perché le resistenze dei cittadini davanti
alla magistratura - che spesso gli dà ragione per l'esistenza di diritti
oggettivi - costano enormemente agli enti e impediscono le vendite;
il precedente Governo riconobbe quanto sopra detto e l'articolo 7-bis del
decreto-legge 30 settembre 2005, n. 203,
convertito, con modificazione, dalla legge 2 dicembre 2005, n. 248,
recependo quanto contemplato dalla risoluzione n. 7-00558 della XIV
legislatura, ha esteso i diritti di opzione e all'acquisto agli inquilini
sine titulo, purché privi di titolo alla data di entrata in vigore del
decreto-legge 25 settembre 2001, n. 351, convertito, con modificazioni,
dalla legge 23 novembre 2001, n. 410;
il 24 novembre 2005, con l'accettazione dell'ordine dei giorno 9/6176/186,
il Governo si impegnò ad adottare le opportune iniziative volte ad estendere
il diritto di prelazione a tutti quegli inquilini occupanti senza titolo,
purché in regola con i versamenti delle indennità di occupazione, che non
siano proprietari di altro alloggio, la cui condotta non integri ipotesi di
reato diverse dalla descritta occupazione abusiva, e la cui posizione sia
divenuta tale anche successivamente alla data di entrata in vigore del
citato decreto-legge n. 351 del 2001, che si rendano disponibili
all'acquisto, accettando il prezzo stabilito dall'ente venditore
come «prezzo base d'asta»;
quasi tutte le forze politiche si dichiararono a favore della risoluzione
7-00558 che mise in moto il processo di estensione dei
diritti a favore dei sine titulo;
nelle more delle decisioni della politica, gli enti pubblici stanno portando
avanti procedure e azioni, anche contrarie al dettato
di legge - come lo scorporo dei locali cantina - per vendere a terzi le case
degli inquilini senza titolo, creando disagio, sconcerto tra i cittadini e
creando altre occasioni di conflitto legale e sociale,
impegna il Governo ad adottare con urgenza tutte le iniziative volte a dare
attuazione a quanto approvato con l'ordine del giorno 9/6176/186 del 24
novembre 2005.

9/1750/15. Buontempo."


Informativa ulteriore inviata al Comitato Inquilini Occupanti sine titulo.

Abbiamo presentato un emendamento alla Finanziaria che mette in pratica
quanto detto, per estendere i diritti della 410 - nei termini che sapete -
ai sine titulo fino al 31 dicembre 2004. L'onorevole Buontempo è pronto a
subemendare in senso estensivo il suo stesso testo per giungere alla data
della risoluzione approvata il 26 luglio 2005.

Distinti saluti

Segreteria Onorevole Teodoro Buontempo
Marco Lombardi


Top

Indice Comunicati

Home Page