Back

Indice Comunicati

Home Page


UNIONE INQUILINI
via Bettella, 2/ter (Arcella)- Padova – telfax 049617672 www.unioneinquilini.it  e-mail: info@habitants.org


COMUNICATO STAMPA: RIAPRE DA MERCOLEDì 29/11 LA CONSULENZA UNIONE INQUILINI A PADOVA
DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE NAZIONALE “UN'ANTENNA PER RILANCIARE LA BATTAGLIA PER IL DIRITTO ALLA CASA"

Dopo un perioda di forzata inattività causata dai lavori di manutenzione straordinaria della Casa dei Diritti sociali in cui ha sede a Padova, via Bettella, 2/ter (Arcella, laterale di via Card. Callegari), riapre mercoledì 29/11/06 il servizio di consulenza dell'Unione Inquilini di Padova.

La consulenza si svolgerà inizialmente tutti i mercoledì dalle 17.30 alle 19.30, con legali qualificati e volontari motivati che svolgeranno consulenza sindacale e legale su:

  • affitti

  • sfratti

  • discriminazioni

  • spese condominiali

  • vendite alloggi enti

  • domande assegnazioni case popolari

  • domande contributo sugli affitti

  • ICI

Il servizio si rivolge a tutta la popolazione costretta alla precarietà abitativa da un mercato locativo che propone prezzi gonfiati, spesso in nero e con contratti che rapidamente sfociano nello sfratto.

L'Unione Inquilini nasce a Padova con le occupazioni di case sfitte nel 1978, all'indomani dell'approvazione della legge sull'equo canone – ha dichiarato il presidente nazionale dell'Unione Inquilini Cesare Ottolini – e si è sempre distinta per la coerenza dell'iniziativa, la capacità di coinvolgimento di inquilini e senza casa, l'incidenza sulla controprate pubblica. Ricordiamo ad esempio le grandi e vittoriose battaglie per il risanamento della case minime di via Maroncelli e via Chiesavecchia nei primi anni '80, che hanno portato a risultati importanti, anche sul pinao politico. Oppure a quelle contro gli sfratti, agite con la costituzione di una vera e propria “volante solidale antisfratto” che garantiva il passaggio da casa, riuscendo a convincere persino l'amministrazione comunale ad utilizzare lo strumento della requisizione temporanea degli alloggi per salvaguardare la salute degli sfrattandi. Da non dimenticare le iniziative contro i canoni neri, in particolare nei confronti dei proprietari di alloggi affittati a studenti e migranti cominciando – ha sottolineato Ottolini – proprio da quella via Anelli di cui fummo i primi a chiedere il risanamento integrale. Infine, non da ultimo, proprio dall'Unione Inquilini sono nate le prime esperienze innovative per l'abitare multiculturale, quella cooperativa Coralli che, esempio finora unico nel panorama padovano, offre alloggi di qualità, a prezzi bassissimi e in un ambiente conviviale a decine di famiglie proveniente da molti paesi.

Cosa ci spinge a rilanciare la consulenza? - si è chiesto il presidente dell'Unione Inquilini – La consapevolezza che, di fronte al peggioramento della condizione abitativa, particolarmente grave in città a causa della distruzione del settore abitativo sociale operata dalla precedente giunta Destro, e agli sfracelli prospettati dalla normativa della regione Veneto in gestazione, è indispensabile rimboccarsi nuovamente le maniche.

Non sono sufficienti infatti l'assessora Ruffini o il ministro Ferrero, che pure stanno operanndo con una notevole sensibilità verso le tematiche del diritto alla casa – ha continuato Ottolini – se poi basta un niente per bocciare il decreto salvasfratti, e se i padroni delle città possono continuare a prosperare di rendita in quanto la controparte pubblica sembra non possedere risorse per contrastare il liberismo selvaggio del settore. Perciò – ha promesso il presidente dell'Unione Inquilini – la consulenza cercherà di offrire risposte per cercare di risolvere i singoli casi, diventando una vera e propria antenna indispensabile per rilanciare nuovamente la battaglia per il diritto alla casa anche a Padova.”

Padova, 28/11/06



Top

Indice Comunicati

Home Page