Back

Indice Comunicati

Home Page

        Comitato Inquilini Senza Titolo

(www.vegetus.net)

Aderente all’Unione Inquilini

 (Segreteria Nazionale: Via Cavour 101 Roma 064745711)

www.unioneinquilini.it  unioneinquilini@virgilio.it

                           00175 Roma, Via Ponzio Cominio 56

                                               Tel/Fax 06 7140744 tutti i Martedì e Giovedì ore 17-19.30

 

 

 

 

Comunicato stampa

 

Siamo un gruppo di famiglie per lo più monoreddito, composte da pensionati, disoccupati, lavoratori precari, che non può accedere all’affitto di un appartamento a causa degli altissimi prezzi a libero mercato e neanche può sperare nell’inclusione nelle graduatorie per la scarsità di alloggi in edilizia pubblica. Per questi motivi, siamo stati costretti ad occupare un appartamento libero non soggetto ad assegnazione, per anni tenuto colpevolmente sfitto dagli Enti previdenziali pubblici per favorire attraverso le gare d’asta le solite società immobiliari.

Nella passata legislatura è stato approvato il DL n. 203 del 30/09/2005 che prevede la sanatoria per coloro che, senza commettere reato penale escluso quello inerente all’occupazione stessa, avevano occupato case degli Enti previdenziali pubblici entro il 25 settembre 2001.

Successivamente, in commissione finanze alla Camera, era stato presentato ed accolto l’odg n. 9/06176/186 tramite l’On. Armosino allora Sottosegretario all’Economia con delega alle cartolarizzazioni. L’ordine del giorno prevedeva, per coloro che non rientravano nella sanatoria stabilita dal suddetto decreto n.203 la possibilità di acquistare l’immobile occupato, al prezzo stabilito dall’Ente venditore, ovvero “a base d’asta”. La validità di questo odg è stata riconfermata in questa legislatura da un ulteriore odg  sempre accolto dal Governo

Tuttavia nulla fa il Ministero dell’Economia (competente per questa vicenda) per applicare questi odg che anzi ritiene siano solo carta straccia e quindi continuano gli accessi degli ufficiali giudiziari e proseguono le gare d’asta.

In questi giorni (il 4,5 e 6 dicembre) decine di famiglie vedono messe all’asta l’appartamento in cui abitano e per questo il 4,5 e 6 dicembre dalle ore 9,30 alle ore 18,30 effettueremo un presidio di protesta sotto il Ministero dell’Economia responsabile dei processi di cartolarizzazione del patrimonio degli Enti previdenziali pubblici .

Noi non abbiamo un'altra casa in cui andare e non possiamo rinunciare a lottare

Con la dignità nostra, di chi ha la sola forza della ragione di aver diritto ad una casa contro chi, senza vergogna, dopo aver promesso dall’opposizione di risolvere il problema adesso in nome delle ragioni superiori dell’Economia (leggi gli interessi dei grandi speculatori) rifiuta di applicare i provvedimenti che esso stesso ha approvato.

 

 Siete pregati di intervenire per contatti e informazioni 3475727807

 

 

 

 


Top

Indice Comunicati

Home Page