Back

Indice Comunicati

Home Page

 

GIOVEDI' 14 DICEMBRE ORE 21 

ASSEMBLEA PUBBLICA

SULLA QUESTIONE DEGLI EX OSPEDALI "LUZZI" E "BANTI"

 

L'ASSEMBLEA SI TERRA' NELLA SALA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI VAGLIA, VIA BOLOGNESE,1259 (LOCALI EX FATTORIA)

 

Organizzata dai gruppi consiliari di Rifondazione di   Vaglia  e  Sesto F.no

 

Saranno argomenti di discussione: la questione della vendita dei due immobili e il problema dell'immigrazione.

 

Per chi non conosce la questione Luzzi/Banti riportiamo una brevissima storia:

 

Il Banti, ex sanatorio, di proprietà dell'ASL 10, (costruito negli anni 30 grazie anche ad una donazione della principessa Demidoff all'istituto nazonale fascista della previdenza sociale) insiste sul territorio del comune di Vaglia, dopo l'attività ospedaliera sono rimasti degli ambulatori e una radiologia che che poco alla volta sono stati eliminati e l'edificio lasciato al degrado, nel 1998/1999  due   piani sono stati ristrutturati per ospitare gli alunni delle scuole medie di Vaglia, successivamente la struttura è stata utilizzata per  far fronte ad emergenze sociali ospitando comunità rom, albanesi e somale, dal 2003 /04 completamente inutilizzato.

E' stato tolto dai piani sanitari regionali e nel 2005 posto all'asta per 9 milioni di euro quando pochi anni prima era stato valutato 30 miliardi di lire.

 

 Il Luzzi, poco distante dal Banti ma sul territorio comunale di Sesto fiorentino, ex sanatorio è stato poi sede di un centro sociale:casa di riposo per anziani e centro diurno per anziani, reparto  ex psichiatrici e diversamente abili, poco alla volta questi servizi sono stati spostati o dismessi e dal 2002 circa rimasto completamente inutilizzato e lasciato al degrado.

Nel 2005 posto all'asta per 17 milioni di euro

Nell'estate scorsa è stato occupato da immigrati di varie nazionalità e connazionali senza casa

 

Entrambi gli immobili sono ubicati all’interno di bellissimi parchi ed hanno una posizione di pregio da un punto di vista panoramico ecc ecc insomma un sacco di requisiti che li rende particolarmente appetibili per la speculazione immobiliare.

 

La nostra intenzione è di proporre soluzioni di riutilizzo in campo pubblico delle strutture.

Si parlerà poi del problema dell’immigrazione che negli ultimi tempi, dopo l’occupazione del Luzzi, si lega alla vicenda dei due immobili e viene usato e strumentalizzato sul territorio dai partiti dell’ulivo, DS in testa, (vedi volantini in allegato) per spingere ancora di più verso la vendita/svendita dei due ex ospedali.

 

Invitiamo tutti i compagni ad essere presenti all'assemblea e chiediamo la collaborazione di tutti per diffondere il più largamente possibile l'iniziativa (vedi volantini in allegato).

 

Saluti a tutti

 

Cinzia Campani Rifondazione Vaglia

 

 

IL PARTITO DI RIFONDAZIONE COMUNISTA RIGUARDO ALLA SITUAZIONE DEGLI EX OSPEDALI LUZZI E BANTI  RITIENE SIA:

·       ILLEGALE da parte delle amministrazioni di competenza (ASL e Regione) lasciare al degrado strutture pubbliche per poi tentarne la svendita a privati derubando la comunità di tali beni;

·       PROFONDAMENTE INGIUSTO:

1.    Il danno subito dai cittadini che sono stati defraudati di servizi che tali strutture avrebbero potuto rendere in tutti questi anni se adeguatamente recuperate;

2.    Che le persone che si sono trovate per disperazione e necessità di sopravvivenza ad occupare il Luzzi, sfruttate dal lavoro nero, con retribuzioni dai 2 ai 4 euro l’ora e senza diritti siano trattate e considerate alla stregua dei peggiori delinquenti da un partito come i DS ,che ha una storia di sinistra, che porta avanti con queste affermazioni una sorta di terrorismo psicologico nei confronti degli abitanti del luogo incrementando i preconcetti contro gli immigrati, fomentando odio a scapito dell’integrazione sociale;

·     COMPLETAMENTE FALSA l’affermazione demagogica dei DS riguardante l’occupazione del Luzzi, poiché gli occupanti non hanno nulla a che vedere con le graduatorie per l’assegnazione delle case popolari nel comune di Firenze e altri e, l’occupazione di immobili non è certo requisito che dia diritto a maggiore punteggio in tali graduatorie!!!!;

RITIENE CHE SI DEBBA TENERE ALTA L’ATTENZIONE VERSO:

·     L’OPERATO DEI DS partito di maggioranza nella  Regione Toscana dove si sta lavorando al progetto di una legge volta all’accoglienza degli immigrati (vedi sito internet: www.immigrazioneintoscna.itLa Regione di tanti Popoli”), e firmano il programma dell’Unione (pag. 249) che recita riguardo all’immigrazione di “ripartire da zero, sostituendo le parole d’ordine della normativa in vigore – chiudere, emarginare, criminalizzare – con le nostre: governare, accogliere, costruire, convivenza”;

MENTRE  POI :

Producono volantini con un linguaggio ed un atteggiamento di chiusura e di rifiuto nei confronti degli immigrati, anziché preoccuparsi di conoscere la situazione cercando di affrontare e risolvere i problemi con principi di UMANITA’ E BUON SENSO;

 

·     IL DESTINO DEL LUZZI E  DEL BANTI invitando la ASL e la Regione Toscana ad impegnarsi per avviare nelle aree di competenza, in tempi brevi, uno studio che consenta di definire l’ottimale riutilizzo delle strutture in relazione ai bisogni presenti sul territorio e a mantenere l’uso pubblico e le finalità sociali dei due ex ospedali, non trascurando la necessità dell’accoglienza e coinvolgendo la popolazione nelle scelte, non assoggettandosi a grossi interessi privati che probabilmente si stanno muovendo su questi “appetibili”immobili a scapito della cittadinanza.

RIFONDAZIONE COMUNISTA denuncia la falsità delle affermazioni contenute nel volantino a firma dei Democratici di Sinistra diffuso la scorsa settimana nei Comuni di Vaglia, Sesto F.no, Fiesole e Firenze e sulla stampa; ne condanna la strumentalizzazione e i toni con cui si rivolge agli immigrati, le falsità riportate a scopo demagogico ed il chiaro schieramento a favore di un interesse rivolto al privato e alla molto probabile speculazione; un atteggiamento ed una posizione del tutto conflittuali con  quello che dovrebbe essere l’operato di un partito di sinistra e cioè l’essere attento ai bisogni dei cittadini, alla tutela dell’interesse pubblico e alla difesa del bene pubblico!!!! Ritiene vergognoso usare l’occupazione del Luzzi come pretesto per la vendita dei due ex ospedali.

 



Top

Indice Comunicati

Home Page