Back

Indice Comunicati

Home Page

UNIONE INQUILINI

       UNIONE INQUILINI

       SEGRETERIA NAZIONALE

         www.unioneinquilini.it - segr.naz@unioneinquilini.it

 

Roma 4 febbraio 2008

 

Appello all’azione comune

 

 

casa – le cose che si possono e si devono fare

 

L’Unione Inquilini ha utilizzato questi due anni di Governo di Centro Sinistra per aprire degli spazi concreti sulle politiche abitative.

Questi spazi non devono rinchiudersi a causa degli schemi di una politica torva ed egoista. I Comuni hanno pertanto delle precise responsabilità:

 

·        sull’uso dei 550 milioni di euro per il piano straordinario (passaggio da casa a casa per gli sfrattati).

·        lo stanziamento di 15 milioni di euro per case ai giovani concentrati in 14 città metropolitane e altri 5 per servizi agli studenti universitari

·        lo stanziamento di 150 milioni di euro per l’intervento sulle aree e siti demaniali con particolare riguardo a quelli in dismissione della Difesa

·        il rinnovo della proroga degli sfratti deciso dal Consiglio dei Ministri nella seduta di venerdì 1 febbraio 2008 e un serio funzionamento delle commissioni prefettizie che superi il sabotaggio in corso.

·        l’obbligo di soccorso per i senza tetto e gli sfrattati in procinto di sgombero, utilizzando anche ordinanze contingibili ed urgenti (come le requisizioni)

 

Questo inizio d’inversione di tendenza ha bisogno di un’analoga inversione nella politica della casa dei Comuni che è scarsamente visibili. Invitiamo tutte le sedi dell’UI, i comitati di solidarietà con gli sfrattati, i movimenti di lotta per la casa, a realizzare subito strutture di coordinamento e di solidarietà reciproca:

 

·       nessun sfratto senza un’altra casa

·       diritto alla casa come diritto ad una vita dignitosa

 

 

                        Il segretario nazionale

                        Vincenzo Simoni


Top

Indice Comunicati

Home Page