Back

Indice Comunicati

Home Page

FIRENZE 7 MARZO 2006

REGIONE:

L’Assessore  Baronti stanzia 40 milioni di euro, non spesi, per interventi di edilizia pubblica immediatamente catierabili

 

Si è svolto ieri l'incontro con l’assessore Eugenio Baronti sui problemi della casa nella Sala della Provincia, organizzato da Rifondazione Comunista, a cui hanno aderito i partiti della Sinistra Arcobaleno. Sono intervenuti i sindacati - casa e i comitati sfrattati e dei giovani precari.

Paolo Gangemi – segreteria regionale PRC- ha rilevato la grave situazione abitativa: canoni di locazione insostenibili, costi d’acquisto\casa inaccessibili, migliaia di sfratti per finita locazione e di morosità incolpevole, nuove generazioni costrette a vivere nella precarietà del lavoro e dell’alloggio. La nostra presenza nel governo Prodi (che ha deluso il popolo della sinistra, per il mancato rispetto del programma)  ha tuttavia consentito il rilancio  dell’edilizia popolare con la legge Ferrero che ha stanziato 550 milioni d’euro di finanziamenti (+ di 3 milioni a Livorno localizzati alla Padula), per recuperare rapidamente alloggi da ristrutturare da assegnare subito agli sfrattati.  Anche i siti ex militari possono essere utilizzati per costruire case a canoni sostenibili: a questo scopo sono stati stanziati altri 150 milioni d’euro. Stiamo lavorando per un ulteriore proroga degli sfratti. Oggi in questa difficile campagna elettorale occorre lanciare una piattaforma politica sull’abitare comune a tutta la Sinistra Arcobaleno.

Eugenio Baronti – neo assessore casa – ha illustrato le recenti decisioni della Regione. Tra l’altro un investimento aggiuntivo di 40 milioni d’euro per interventi straordinari spendibili subito nel recupero di edifici pubblici fatiscenti, recupero di alloggi/edifici ERP non assegnabili per grave stato di degrado; acquisto e recupero di immobili pubblici, e anche privati.

Si sta lavorando per promuovere una legge quadro per l’edilizia sociale per aggiornare le normative alle nuove situazioni e ai nuovi bisogni, in sinergia con i comuni per favorire anche nel mercato privato l’offerta di alloggi aa canone concordato, attraverso la lotta all’evasione fiscale e ai canoni al nero.

L’Ass. Baronti è impegnato nella riduzione dei consumi energetici, generalizzando nell’edilizia pubblico l’uso dei pannelli solari e fotovoltaici, e nel rilancio della  sperimentazione di nuove forme di “autocostruzione” e di “autorecupero” e di edilizia mista a servizi sociali: per assistere gli anziani, e consentire forme di nidi autogestiti per i figli dei giovani lavoratori.

 

I successivi interventi di Susanna Mainardi SD – Gabriele Volpi – capogruppo dei Verdi Marco Cannino – Città diversa - Alessandro Trotta – segretario Prc – hanno ripreso e sottolineato alcune questioni relative alla problematiche livornesi quali: completare rapidamente il risanamento dei quartieri nord dove tante famiglie attendono un alloggio migliore, i ritardi nell’adottare modelli di risparmio energetico e idrico, anche negli edifici pubblici, la necessità che le nuove residenze pubbliche aumentino l’inclusione sociale. E si sono impegnati a continuare a tenere desta l’attenzione del consiglio comunale sull’emergenza a abitativa e sulla pia unificazione di edilizia sociale per i giovani

 

 Giancarlo Braccini Sunia, Geremia Merloni Sicet, Daria Faggi Unione Inquilini hanno ricordato le loro proposte per risolvere l’emergenza che è altissima, come testimoniano le tante famiglie che ogni giorno bussano alle porte dei sindacati casa, e le carenze strutturali sulle politiche abitative, ribadendo la necessità di reperire da subito centri di accoglienza per coloro che sono stai buttati in strada, aumentare rapidamente, risistemando tutto il patrimonio pubblico, e degli enti statali privatizzati, per creare case a prezzi sostenibili e servizi.    

A conclusione del dibattito è stata lanciata la proposta che il problema CASA sia oggetto di una specifica iniziativa in consiglio comunale, e che all’assemblea della Sinistra Arcobaleno del 22 – 23 febbraio il tema della casa e della riqualificazione della città sia centrale nel programma politico di questo nuovo soggetto.

 

 

Livorno 5 febbraio 2008.

 

 

 


Top

Indice Comunicati

Home Page