Back

Indice Comunicati

Home Page

Untitled Document 28.03.08. Un appello da Roma per la prima occupazione di rom. Nostro
commento: così e non con la sola evidenza della miseria e dell'emarginazione
si riconquista il rispetto per la propria dignità. Questo vale per tutto il
vasto popolo dei precari della casa, senza distinzione di etnia, lingua e
religione. C'è tanto da riconquistare!

Da un mese, Roma sta vivendo la prima occupazione mai realizzata in città
[quartiere Quintiliani, Roma est] da un gruppo di rom: sessanta persone, la
metà minorenni. Carta sta seguendo questa storia passo dopo passo: i rom
hanno ripulito lo spazio occupato [un ex capannone abbandonato] e incontrato
associazioni [dall'Arci a Sant'Egidio], il parroco locale e gli
amministratori del Municipio V. Intanto, è nata l'idea dell'autorecupero
della casa e del laboratorio di sartoria [con la bottega del commercio equo
Tutti giù per Terra]. Nel sito di Carta, oltre ad articoli e foto, trovate
il video sul primo giorno di occupazione e il testo dell'appello per una
nuova politica di accoglienza con i rom firmato, tra gli altri, da Alessia
Montuori [Senzaconfine], Claudio Graziano e Filippo Miraglia [Arci],
Alfredo Zolla [Cgil], Anna Pizzo [consigliera regionale], Andrés Barreto [Comitato
immigrati], Annarita Sacco [bottega del commercio equo Tutti giù per
terra], Marco Brazzoduro [docente Università La Sapienza], Action, Lega
missionaria studenti, don Bruno Nicolini [Centro Studi Zingari], Popica onlus,
Gianluca Carmosino [Carta], Cristina Formica [sociologa].
http://www.carta.org/campagne/migranti/13221



Top

Indice Comunicati

Home Page