Back

Indice Comunicati

Home Page

 

NO ALLA CHIUSURA DELL’ATER

Il Comune di Roma ha chiesto all’ATER il pagamento forzoso di debiti delle precedenti amministrazioni ed ha bloccato tutti i conti correnti dell’Azienda.

In questa situazione l’ATER non può più effettuare alcuna manutenzione né ordinaria né straordinaria ed in particolare non può firmare contratti con le ditte di manutenzione degli ascensori.

La conseguenza potrebbe essere la fermata immediata di tutti gli ascensori dei palazzi dell’ATER.

Insieme alle organizzazioni sindacali dei lavoratori abbiamo indetto un

PRESIDIO

Davanti al campidoglio

Per il 19 GIUGNO dalle 15 alle 17

In concomitanza con il Consiglio Comunale

Per chiedere l’immediata revoca del blocco dei conti correnti

                                                                               La segreteria

                                                                      Dell’UNIONE INQUILINI


venerdì 13 giugno 2008

 

 

Oggi il 13 giugno si è tenuta una riunione tra i rappresentati gli inquilini i sindacati aziendali e il Presidente dell’Ater per fare il punto sulla situazione dell’Azienda.

E’ emersa la drammaticità complessiva economica in cui versa l’Ater aggravata dal pignoramento del conto corrente postale e bancario effettuato dal Comune di Roma per il mancato pagamento dell’Ici del periodo 1993-2002.

Il Presidente ha rappresentato i rischi ai quali l’Azienda, i lavoratori e gli inquilini  vanno incontro a partire dal 30 giugno:

  • Mancato pagamento rata mutuo con le Banche con conseguente stato di dissesto dell’Azienda;
  • Blocco delle gare di appalto per gli ascensore e i tetti;
  • Blocco degli impianti degli ascensori per mancanza del manutentore;
  • Blocco contratto manutenzione pompe dell’acqua con conseguente possibili interruzioni del servizio;
  • Mancato rinnovo contratto assicurazioni fabbricato;
  • Blocco di tutti gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, già in essere dal 19 maggio;

 

Vista la drammatica situazione rappresentata dal Presidente dell’Ater le Organizzazioni Sindacali dei lavoratori dell’ Azienda solidarizzano con i Rappresentati degli inquilini i quali indicono un presidio presso il Campidoglio e la Regione Lazio per il 19 giugno alle ore 15,00 per  il Comune e la Regione ad assumere iniziative volte a risolvere la situazione che coinvolge 53.000 famiglie su Roma e 400 lavoratori.

 


Top

Indice Comunicati

Home Page