Back

Indice Comunicati

Home Page

Untitled Document
03.07.08. PRATO, DOPO BLITZ ALLESTITO CPT PROVVISORIO (Report Social Forum)


PRATO, 3 LUG - È stato necessario allestire un Cpt provvisorio a Prato per
gestire circa 50 cinesi, irregolari e clandestini, fermati dopo un blitz
interforze coordinato dalla questura effettuato ieri sera nella zona
industriale.
Ieri sera, dopo le 21, polizia, vigili del fuoco, ispettori dell'Asl,
dell'Inps e dell'Ufficio provinciale del lavoro sono entrati in un
capannone industriale dove hanno controllato sette ditte del settore
tessile intestate a cittadini cinesi. Nel corso dei controlli, circa 30
cinesi sono risultati clandestini mentre una ventina lavoravano `in nero´.
Il titolare di una ditta è stato arrestato con l'accusa di favoreggiamento
dell'immigrazione e della manodopera clandestina. Le sette ditte sono
state poste sotto sequestro.
Al termine del blitz, i circa 50 cinesi fermati sono stati trasferiti a
bordo di due pullman in una struttura pubblica di Prato dove, con la
collaborazione di Croce rossa e protezione civile, sono stati assistiti e
identificati. «In questura - è stato spiegato - non c'era posto per
ospitare tutti, così abbiamo pensato di allestire un centro di prima
accoglienza».


intanto...


Filo spinato in via Calzaiuoli contro la «città lager»


Per protestare contro l’ipotesi di realizzare a Firenze Centri di
permanenza temporanea (Cpt), un gruppo composto da 7-8 giovani ha steso
filo spinato impedendo il traffico pedonale in via dei Calzaiuoli, in
pieno centro di Firenze, e ha esposto due tazebao con la scritta: «No Cpt.
Questa non è una città lager». È accaduto intorno alle 12. Il filo
spinato, retto alle estremità da due aste di bambù, è stato steso tra le
facciate, poste una di fronte all’altra, delle chiese di San Carlo e
Orsammichele. Il transito ai pedoni, soprattutto turisti, è stato impedito
per alcuni minuti. All’arrivo dei carabinieri e dei vigili urbani che
presidiano il centro di Firenze i giovani autori della protesta sono
scappati a piedi facendo perdere le tracce.


Top

Indice Comunicati

Home Page