Back

Indice Comunicati

Home Page

Prot

 

 

 

 

 

Firenze 20 marzo 2007

 

 

Al Presidente del Consiglio Regionale.

 

Oggetto: proposta di deliberazione. Articolo 9 comma 8 Legge Regionale 20 dicembre 1996 n. 96.

 

R E L A Z I O N E

 

Proposta di Deliberazione:

Articolo 9 comma 8 Legge Regionale 20 dicembre 1996 n. 96 (Disciplina per l’assegnazione, gestione e determinazione del canone di locazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica). modificazioni alla tabella B di individuazione delle condizioni per l’attribuzione dei punteggi nelle graduatorie per l’assegnazione di alloggi di Edilizia residenziale pubblica.

 

 

Il Consiglio regionale

 

VISTA la legge regionale 3 novembre 1998, n. 77 (Riordino delle competenze in materia di edilizia residenziale pubblica), ed in particolare quanto stabilito all’articolato 2 comma 1 lettera f) relativamente ai compiti attribuiti alla Regione in materia di definizione degli indirizzi per la determinazione dei criteri di assegnazione e di gestione degli alloggi di edilizia residenziale destinati al diritto alla casa;

 

VISTA la legge regionale 20 dicembre 1996, n. 96 (Disciplina per l’assegnazione, gestione e determinazione del canone di locazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica) e successive modificazioni ed integrazioni, ed in particolare l’articolo 9 di disciplina dei punteggi e dei criteri di priorità da assegnare alle domande per la formazione delle graduatorie di assegnazione degli alloggi da parte dei Comuni;

 

CONSIDERATO che la disciplina di cui all’articolo 9 della legge regionale 20 dicembre 1996 n. 96 trova concretizzazione nella Tabella B allegata alla legge, nella quale sono riportate le condizioni soggettive e le condizioni oggettive per l’attribuzione dei punteggi alle domande per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica,

 

PRESO ATTO che le condizioni e i punteggi disciplinati dalla Tabella B allegata alla legge possono essere modificati o confermati con deliberazione del Consiglio Regionale così come previsto dall’articolo 9 comma 8 della legge stessa;

 

ATTESA la necessità di procedere alla modifica della Tabella B nella parte relativa alle condizioni oggettive estendendo i benefici previsti per i richiedenti che abitino in alloggio di proprietà privata che debba essere rilasciato a seguito di provvedimento esecutivo di sfratto anche a coloro ai quali lo stesso sia stato intimato per inadempienza contrattuale quando questa si manifesti come morosità dovuta a canone di locazione superiore ad un terzo del reddito convenzionale calcolato ai sensi di legge, risultando la casistica dello sfratto per incapacità a sostenere il costo della locazione la principale causa della crescita degli sfratti determinatasi in Toscana così come riportato nella comunicazione della Giunta regionale sulle politiche abitative svolta nella seduta di Consiglio Regionale del 24 maggio 2006;

 

VALUTATO come opportuno applicare tale modificazione nell’ambito delle graduatorie in formazione per effetto dei bandi emanati successivamente all’entrata in vigore della presente deliberazione,

 

DELIBERA

 

-         di approvare la modificazione alla tabella B allegata alla legge regionale 20 dicembre 1996 n. 96 (Disciplina per l’assegnazione, gestione e determinazione del canone di locazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica) così come disciplinata in narrativa;

-         di inserire pertanto nella Tabella B, sub punto B – 3 , al termine del primo alinea, la seguente frase: “e lo sfratto per morosità in presenza di un canone di locazione superiore ad un terzo del reddito convenzionale così come disciplinato dalla legge.”;

-         di applicare la modifica apportata alla Tabella B alle graduatorie formate in base ai bandi emanati successivamente all’entrata in vigore della presente deliberazione.

 

I consiglieri:  Lucia Franchini - Monica Sgherri – Bruna Giovannini.


Top

Indice Comunicati

Home Page