Back

Indice Comunicati

Home Page

Untitled Document
Roma - lunedi' 30 luglio manifestazione in Campidoglio contro le truffe sui mondiali di nuoto.
Fermiamo le cementificazioni e le Truffe Targate Mondiali di Nuoto 2009

Roma, 24 Luglio 2008


Appello per una Presenza visibile e rumorosa Lunedì prossimo 28/7 in
Campidoglio
FERMIAMO IL MOSTRO DI CEMENTO DEL POLO NATATORIO DI OSTIA!

Da mesi come Comitati di Quartiere, Associazioni e Movimenti, Realtà
Sociali e Cittadini del 13° Municipio di Roma, ci stiamo battendo contro
la realizzazione del Polo per i Mondiali di Nuoto del 2009 sul lungomare
di Ostia e di Roma; un progetto ingiustificato ed assurdo che recinterà
e privatizzerà un altro pezzo pregiato del lungomare di Ostia e di Roma,
che rovescerà una nuova indiscriminata colata di cemento sul nostro
territorio.
Ad Ostia si terranno, infatti, soltanto 5 giorni di Gare a Mare;
esistono altre aree compatibili come destinazione di NPRG e soprattutto
tante altre strutture già esistenti (fra cui una Caserma della Guardia di
Finanza con Piscina Olimpionica e strutture per l’accoglienza degli
atleti all’Infernetto, un numero spropositato di impianti pubblici e
privati di cui alcuni “adeguati” proprio con i soldi dei Mondiali).
Perché non si vuole prendere in considerazione una soluzione diversa
dalla realizzazione di un Mega-Impianto in quel tratto di lungomare? E’
una coincidenza il fatto che tale progetto sia stato collocato proprio di
fronte all’esclusivo stabilimento balneare le Dune? Con una proprietà
associata alla FIN e con un padrone che è anche il progettista del nuovo
impianto? E’ ancora una coincidenza che alla Gara di Appalto, zeppa di
irregolarità ed inesattezze, si siano presentate solo tre ditte fra cui
quella che fa capo proprio al noto “imprenditore” locale?

Domande retoriche con risposta forse scontata…ma non è ancora scontato l’esito
di questa vicenda. Noi siamo determinati ad andare fino in fondo. Ad
impedire lo scempio della realizzazione di un opera che non sarà
terminata in tempo per i Mondiali e che non è neppure finanziata nella
sua interezza. Vogliamo salvaguardare l’evento dei Mondiali di Nuoto ma
fermare questo folle progetto, per riaprire una discussione seria e
veramente partecipata sul futuro del nostro lungomare e del nostro
territorio.

Per questo facciamo appello alle associazioni ambientaliste, ai tanti
comitati di quartiere attivi nella città, ai movimenti di lotta per la
casa, al comitato “Ansa del Tevere” (che si sta battendo contro la
realizzazione a servizio della nuova piscina realizzata per mondiali in
zona Marconi e che rischia di cancellare per sempre gli sforzi realizzati
dalle esperienze sociali e dai cittadini per la riqualificazione dell’area),
di organizzare insieme una presenza forte e visibile in occasione del
prossimo consiglio comunale.

Non possiamo tollerare che ancora una volta la realizzazione di un
importante evento sportivo si trasformi in una gigantesca manovra
speculativa. Per i Mondiali di Nuoto sono stati stanziati più di 400
milioni di euro, di cui 300 messi in campo dal Comune di Roma fra
bilancio ordinario e fondi per Roma – Capitale. 100 milioni di euro in
più di quelli messi insieme negli ultimi anni – fra fondi nazionali,
regionali, risorse derivanti dalla vendita del patrimonio pubblico – e
destinati a far fronte al dramma della casa. In una città che esplode di
emergenza abitativa, in cui non vengono erogate da mesi le risorse
destinate a servizi sociali essenziali, in cui le periferie rappresentano
spesso un deserto di cemento, precarietà, solitudine sociale, questo
rappresenta un nuovo irricevibile schiaffo.

Già il Mega -Impianto di TorVergata progettato da Calatrava non verrà
ultimato in tempo ed utilizzato per i Mondiali del 2009; già milioni di
euro sono serviti a finanziare a pioggia la ristrutturazione di piscine
(molte private) in giro per la città. Chi crede nello sport sociale e
popolare e chi desidera una città più bella, giusta e vivibile, per tutti
e di tutti, non può non mobilitarsi per rispedire al mittente questo
nuovo odioso insulto a Roma ed ai suoi abitanti.

Lunedì 28 Luglio dalle ore 16.00 TUTTI E TUTTE in Campidoglio per
assistere e PARTECIPARE alla seduta del Consiglio Comunale di Roma.

Rete per la Delocalizzazione del Polo Natatorio di Ostia
.




Top

Indice Comunicati

Home Page