Back

Indice Comunicati

Home Page

19 Agosto 2008. 
Il governo Berlusconi attacca il diritto alla casa.
 
Un piano casa che serve solo ai costruttori.
 
Nota di Renato Rizzo : UI Roma
 
Il Piano casa, illustrato i primi di agosto dal ministro Tremonti, ribadisce l'alleanza tra i costruttori e l'attuale governo, con simpatie da parte dell'Ance e delle grandi  cooperative.
Attaccando frontalmente i pochi risultati ottenuti dai sindacati degli inquilini e dai movimenti per il diritto alla casa, con il governo Prodi e nello specifico insieme agli allora ministri Di Pietro e Ferrero, Berlusconi cancella il finanziamento di 550 milioni di euro per la ristrutturazione e la nuova costruzione di case popolari,annulla 250 milioni di euro stanziati per i Contratti di Quartiere che servivano per riqualificare i quartieri di edilizia pubblica, ruba soldi anche ai finanziamenti che ogni Regione aveva a disposizione per l'aiuto all'affitto, per un  nuovo "Piano nazonale per l'emergenza abitativa".
Questo piano, prevede prima di tutto che i finanziamenti arrivino dal governo insieme ad un capitale sempre in maggioranza di privati, e con finalita' di vendita e non di affitto.
Anche rispetto alle assegnazioni, stracciando quella che sono le attuali leggi Regionale dell'Erp (edilizia residenziale pubblica), si parla di privilegio alla famiglia di nuova formazione, negando il diritto a tutte le altre 'categorie' del bisogno casa.
Inoltre la chicca e' l'indicazione a tutte le Regioni (casomai con un premio?) di dismettere tutti gli IACP, e con la vendita degli immobili per riinvestirli in nuova edilizia, ma sicuramente con nuove regole.
Questo piano casa non e' un bluff, e' il piu' grande attacco al diritto alla casa degli ultimi decenni,credo che sara' fondamentale che a settembre, i sindacati degli inquilini, i Movimenti, la sinistra tutta, si interroghi unitarimente su quello che sta' succedendo e inizi a dare la giusta risposta; e' tempo di pensare ad un convegno che prepari una manifestazione nazionale,e' tempo di unificare tutte le forze contro l'avversario che e' il Governo e i costruttori. 
                                                                                      Renato Rizzo dell'Unione inquilini di Roma.

Top

Indice Comunicati

Home Page