Back

Indice Comunicati

Home Page

PALERMO: PROSEGUE PROTESTA SENZACASA, DA 3 GIORNI OCCUPATO COMUNE =

PALERMO: PROSEGUE PROTESTA SENZACASA, DA 3 GIORNI OCCUPATO COMUNE =

 

Palermo, 2 ott. - Continua a Palermo la protesta dei senzacasa, che da tre giorni occupano l'aula consiliare comunale di Sala delle Lapidi. Si tratta di 29 famiglie: 21 sgomberate da via Mozambico che, erano state ospitate in alcuni alberghi cittadini e che due giorni fa hanno ricevuto lo sfratto, e di altre otto famiglie che  le forze dell'ordine hanno cacciato dagli alloggi occupati abusivamente nel quartiere Zen. Tony Pellicane, portavoce del 'Comitato lotta per la casa ', annuncia che la protesta "andrà avanti ad oltranza" fino a quando il Comune non sarà in grado di trovare una soluzione.       Ieri dal Comune era arrivata la proposta di una sistemazione temporanea in roulotte e container in attesa di un nuovo bando per cercare privati disposti ad affittare al Comune degli alloggi da destinare agli indigenti. Scartata, invece, l'ipotesi di un ritorno negli alberghi per evitare ulteriori debiti fuori bilancio. Ma gli sfrattati, tra cui ci sono anche 40 bambini, non hanno accettato la soluzione tampone e assicurano: "Da qui non ce ne andiamo".

 

FEDERALISMO: VERSO OK REGIONI A DDL IN CONFERENZA UNIFICATA =

 

Roma, 2 ott. - Si va verso l'ok delle Regioni, nella conferenza unificata prevista per le 13, allo schema di ddl delega sul federalismo fiscale. I governatori stanno mettendo a punto il loro parere sul testo ma non dovrebbero esserci intoppi al via libera delle Regioni dopo l'accordo, ieri sera, con il premier Silvio  Berlusconi su alcune questioni considerate fondamentali. Le Regioni hanno infatti sottoscritto un documento che dimostra assicurazioni da parte del governo sulle loro richieste. Il governo ha assicurato infatti l'integrale copertura dei ticket sanitari (risorse per 834 milioni di euro), ha inoltre mostrato disponibilità a  discutere il Patto della salute relativamente al fabbisogno sanitario 2010-2011 che secondo i governatori e' sottostimato di almeno 7 miliardi di euro. Discussione che però secondo il governo andrà fatta nell'ambito dei parametri del Patto di stabilità e della situazione economico finanziaria. L'esecutivo si sarebbe inoltre dimostrato disponibile ad avviare un tavolo tecnico sulle politiche per la casa e a togliere i finanziamenti dei Fas dell'Unione europea dal Patto di stabilità se non incidono sul Patto stabilità europeo.

 

DEMANIO: BANDO ATER MATERA PER COMPLETARE 32 ALLOGGI

 

MATERA, 1 OTT - L' Azienda territoriale per l'edilizia residenziale di Matera ha pubblicato un avviso per il completamento di 32 alloggi di edilizia sperimentale al borgo La Martella, alla periferia della città. L'importo dell'intervento e' subordinato ai sopralluoghi che le imprese effettueranno sul cantiere. Solo le imprese che avranno effettuato il sopralluogo, con attestazione del personale dell'ufficio tecnico Ater, e avranno preso esatta visione degli elaborati tecnici, saranno invitate a formulare l'offerta. Le domande vanno presentate entro il 20 ottobre 2008. L'aggiudicazione avverrà con riferimento al massimo ribasso percentuale sull'importo a base d'asta, che sarà determinato dall'Ente.

 

DEMANIO: ORDINANZE COMUNE MATERA CONTRO ABUSIVI NEI SASSI

 

MATERA, 1 OTT - Il Comune di Matera ha attivato le procedure per lo sgombero di sette immobili  demaniali in via dei Lombardi, nei rioni Sassi, occupati abusivamente da persone non identificate.    Gli immobili, appena resi disponibili, saranno destinati ad ospitare attività produttive. Gli occupanti abusivi dovranno liberare gli immobili, che versano in stato di degrado, entro il prossimo 16 ottobre.

 

 

 

ANCONA: IMMIGRAZIONE: MARCIA PER LA CONVIVENZA SABATO A ANCONA

 

ANCONA, 30 SET - ''Vivere insieme si può!''. E' lo  slogan scelto da un ampio cartello di sigle e forze sociali che hanno indetto per sabato 4 ottobre alle 17 ad Ancona la ''Marcia per la convivenza. Tante le sigle che si sono messe in rete per l'evento: Cgil, Cisl, Arci, Caritas, Casa delle Culture, Circolo Culturale Africa, Scuola di pace, Anolf Cisl, Rdb, e altre ancora, insieme alle comunità locali di Senegal, Bangladesh, Camerun, Togo, Perù, Romania, Donne Africa Subsahariana, Guinea All'iniziativa, che vuole lanciare un forte segnale contro la xenofobia e il razzismo e per il rispetto di tutti al di là del Paese di origine o del credo religioso, ha aderito anche il consiglio regionale. Secondo uno dei promotori, Leonardo Donati, segretario Cisl di Ancona, '' provvedimenti del governo in materia sono da rigettare perché peggiorano le condizioni degli immigrati, dal prolungamento della detenzione nei Cpt (che vanno chiusi) fino a 18 mesi, al ricongiungimento familiare reso sempre più difficile, fino al calvario del rinnovo dei permessi di soggiorno, rispetto al quale i cittadini immigrati si  scontrano con una burocrazia assurda e costi sempre più onerosi, 75 euro a persona!''. Secondo Corrado Manzotti, segretario della Cgil Ancona, ''fino a quando sono dentro il posto di lavoro, gli immigrati sono accettati, perché producono ricchezza e danno un contributo fondamentale alla nostra economia. Poi finito il loro turno si vorrebbe che scomparissero, come se non avessero anche loro il diritto ad una casa, ad una famiglia, ad una vita come tutti. E se i dati Inail indicano una diminuzione generale degli infortuni (-1,7%), per quanto riguarda i lavoratori immigrati si registra un significativo quanto allarmante aumento: +8%. La ''Marcia per la convivenza avrà tragitto e modalità  fuori dai percorsi abituali. Concentramento alle 17 davanti alla Chiesa dei Salesiani, al Piano San Lazzaro dove e' più marcata la presenza di cittadini di origine straniera. Da lì il corteo si snoderà lungo gli Archi, fino al centro. Ci saranno delle soste durante le quali prenderanno la parola una giovane immigrata, una lavoratore straniero delegato sindacale, una insegnante anconetana e una giovane immigrata di seconda generazione. Concluderà gli interventi il contributo di  Nazzareno Guarnieri, presidente della Comunità Rom e Sinti di Pescara. La marcia terminerà a Piazza del Papa, dove dalle 19:30 in poi suoneranno il gruppo bengalese Boishki e gli italo - senegalesi Anima Equal.

 

CASA: TORINO, AGEVOLAZIONI A CHI AFFITTA AD UNIVERSITARI

 

TORINO, 30 SET - Edisu Piemonte e le associazioni di categoria dei proprietari di immobili hanno sottoscritto un accordo territoriale che ha lo scopo di promuovere le agevolazioni previste dall'Ente per gli studenti universitari che sottoscrivano un contratto d'affitto per studenti universitari.    L'iniziativa prevede, la collaborazione su alcuni punti fondamentali, stabiliti da un protocollo d'intesa che li pone in evidenza: le Associazioni si sono impegnate a darne informazione i propri assistiti, mentre Edisu, attraverso Sportello Casa, offre in merito informazioni e servizi agli studenti universitari. Per i proprietari i vantaggi a collaborare con l'Edisu sono: innanzitutto, la possibilità di usufruire di detrazioni fiscali  e poi la disponibilità di entrare in un circuito commerciale (Sportello Casa) usufruendo della pubblicità loro riservata. Particolarmente importante, poi, il nuovo servizio in cui Edisu si sostituisce allo studente, al momento della stipula del contratto, nell'erogazione della cauzione: se in possesso dei requisiti, infatti, gli studenti potranno usufruire della garanzia sostitutiva della cauzione, offerta dall'ente, di durata annuale e di importo non superiore a 900 euro.

 

 

 

 

CASA/PALERMO: PDCI, SIAMO ACCANTO AI SENZA TETTO DI PALERMO

 

PALERMO, 1 OTT - La Federazione di Palermo del Partito dei Comunisti Italiani esprime solidarietà alle 18 famiglie che da oggi si ritrovano nuovamente sgomberati dagli alberghi in cui erano stati temporaneamente alloggiati 343 giorni fa.  Il Pdci, dice una nota, ''prova sconcerto per il comportamento della giunta Cammarata ed in particolare degli assessori Cannella ed Enea che a distanza di diversi anni ancora non sono riusciti a collocare queste sfortunate famiglie in alloggi popolari come e' loro diritto. ''Inspiegabile - prosegue - e' anche il comportamento di un Consiglio comunale, a schiacciante maggioranza del centrodestra, che non ha previsto nel bilancio 2008 i fondi per garantire un tetto a queste famiglie neppure temporaneamente. I Comunisti Italiani considerano alquanto vergognoso il comportamento di una Giunta e di un consiglio comunale capaci di fare debiti fuori bilancio per inutili iniziative, culturali e non, ma che non trova i fondi per garantire un tetto a trenta bambini che rimangono per strada a stagione autunnale inoltrata.

 

REGIONI: DI BENEDETTO (PD),SBLOCCARE AGEVOLAZIONI MUTUI CASA

 

PALERMO, 2 OTT - ''Ad oggi, a distanza di 8 mesi, non risulta emanato alcun decreto e tale vuoto normativo ha  impedito il prodursi delle agevolazioni. Per capire le ragioni che non hanno ancora consentito il varo del provvedimento dell'assessorato regionale ai Lavori Pubblici, con cui dovranno essere stabiliti i criteri e le modalità di accesso ai benefici, il deputato all'Ars del Pd, Giacomo Di Benedetto, ha predisposto una interrogazione al Presidente della Regione, Raffaele Lombardo, e all'assessore, Luigi Gentile. Il riferimento e' alla legge che autorizza l'assessore Regionale ai Lavori Pubblici a stipulare con gli istituti di credito apposite convenzioni per la concessione di mutui ventennali contratti dai proprietari di unità immobiliari da adibire a residenza principale o secondaria del richiedente, ubicati nei centri storici e nelle zone omogenee classificate A nei piani regolatori generali dei comuni della Sicilia,  finalizzati alla realizzazione di interventi di recupero del patrimonio edilizio esistente. ''Porre fine a tale inadempienza  - spiega Di Benedetto - significherebbe determinare concretamente  molteplici fattori positivi, tra cui l'apertura di numerosi cantieri edili con un risvolto occupazionale, la possibilità dell' acquisto della casa per giovani coppie, nonché un'azione di risanamento dei centri storici e una loro rivitalizzazione da cui trarre benefici anche ai fini turistici

.

FIRENZE: CORTEO NON AUTORIZZATO, CONDANNATO LEADER MOV. LOTTA CASA

 

FIRENZE, 30 SET - Il leader fiorentino del Movimento lotta per la casa, Lorenzo Bargellini, e' stato condannato dal  tribunale di Firenze a 4 mesi di reclusione e 600 euro di multa, commutati nel pagamento di 2.424 euro, con l'accusa di aver promosso una manifestazione non autorizzata, il 21 luglio 2007 a Firenze e ''di blocco stradale. 'In quella occasione - spiega una nota del Movimento lotta per la casa - un centinaio di persone avevano manifestato spontaneamente la loro opposizione alle ennesime denunce e  condanne che all'epoca avevano colpito il movimento, e contro la costruzione di un Centro di identificazione e espulsione in  Toscana. Il movimento ricorda poi che la settimana scorsa sono stati condannati ''10 compagni e compagne per l'occupazione dell'edificio di viale Matteotti'', nel 2005.

 

 

 

 

 

 

CASA/BOLZANO: SEPPI (UNITALIA), FINE OSTRUZIONISMO SE 7% A STRANIERI

 

BOLZANO, 1 OTT - Se il contingente delle abitazioni Ipes agli stranieri sarà stabilito per legge e non dalla giunta provinciale, Unitalia e' disposta a cessare l'ostruzionismo sulla legge per l'edilizia agevolata. Lo ha detto il consigliere provinciale Donato Seppi.Seppi ha detto che la quota spettante agli stranieri dovrebbe aggirarsi sul 7%.

 

CASA/BOLZANO: VERDI, SI' A MINIRIFORMA MA CON CONDIZIONI

 

BOLZANO, 1 OTT - I Verdi altoatesini accetteranno la 'miniriforma' della casa proposta della Svp, pur criticando il metodo, soltanto se saranno tenuti fermi alcuni contenuti,  come l'aumento del 20% dei massimali di reddito e l'indipendenza del comitato sull'edilizia agevolata. Lo ha detto Cristina Kury, consigliere provinciale di Verdi. Kury, inoltre, ha definito incostituzionale l'obbligo di residenza quinquiennale che si vorrebbe introdurre per gli stranieri.

 

CASA: MONGUZZI (VERDI), A MILANO MANCANO APPARTAMENTI MA L'ALER VENDE I SUOI  DAL RICAVATO FONDI PER IL PIANO SICUREZZA ALER MILANO

 

Milano, 2 ott. - "L'Aler Milano ''mette sul mercato 173 appartamenti per racimolare 24,3 milioni di euro con  l'avallo della Regione Lombardia". Lo dichiara in una nota il consigliere regionale dei verdi Carlo Monguzzi. "Anche se il ricavato servirà per alimentare il fondo destinato al ''Piano sicurezza Aler di Milano - prosegue Monguzzi - ci sembra  di una sciocchezza e irresponsabilità inaudite visto che il  sacrosanto problema della sicurezza si potrebbe risolvere se la Regione Lombardia trovasse i soldi da altri capitoli di bilancio, ad esempio dai 400 milioni di euro destinati alla realizzazione della nuova faraonica sede".  L'assessore dei verdi sottolinea inoltre che "a Milano mancano gli appartamenti ma la Regione ha un modo tutto suo per rispondere all'emergenza casa".

 

CASA. APPELLO DI CARLO-SINDACATI INQUILINI SU BLOCCO SFRATTI

 

Roma, 2 ott. - Chiedere al Governo una nuova proroga del blocco degli sfratti -in scadenza il prossimo 15 ottobre- e garantire l'individuazione di idonei strumenti che permettano il passaggio 'da casa in casa. Questo l'appello unitario lanciato dalle organizzazioni sindacali degli inquilini -Sunia, Sicet, Uniat-Uil, Federcasa, Confsal, Ania, Assocasa, Unione Inquilini - e dall'assessore regionale alle Politiche della casa, Mario Di Carlo. Incontrando le organizzazioni sindacali nei giorni scorsi, l'assessore si e' inoltre impegnato a sottoporre all'attenzione del Consiglio regionale una delibera che ripartisca i fondi indotazione all'assessorato in modo adeguato a risolvere i problemi urgenti legati all'emergenza degli sfratti.

 

CASA. MOVIMENTI IN CAMPIDOGLIO: PIANO ALEMANNO NON C'E'

"MANCANO SOLDI PER ESPROPRIO TERRENI PER EDILIZIA POPOLARE".

 

Roma, 2 ott. - "Non c'e' neanche un metro quadro disponibile in tutta la città di Roma, il piano casa annunciato da Alemanno in campagna elettorale non esiste ancora: e intanto resta il problema degli sfratti, degli occupanti senza titolo, della gente senza casa. E' una catastrofe sociale destinata ad esplodere". A parlare e' Luca Fagiano, esponente del Coordinamento cittadino di lotta per la casa, che oggi e' stato ricevuto in Campidoglio insieme con i rappresentanti degli altri movimenti attivi nelle occupazioni (Action, Blocchi precari metropolitani, Comitato obiettivo casa). Ad attenderli i rappresentanti del gabinetto del sindaco, Antonio Lucarelli e Tommaso Profeta, insieme a Raffaele Marra direttore dell'UfficioQuando pero' si e' passati ad esaminare il quadro dell'emergenza abitativa a Roma "il risultato e' stato sconcertante: ci viene detto- racconta Luca- che il piano casa annunciato da Alemanno non e' al momento neanche una proposta, mentre allo stesso tempo non si possono nemmeno attuare le misure previste dalla precedente giunta: ci hanno detto che mancano i soldi per espropriare i terreni che dovevano essere destinati all'edilizia popolare". "Come se non bastasse- conclude Luca- sembra che i privati che si erano messi a disposizione per il recupero di alloggi sfitti si siano tirati indietro". Dato questo stato di cose, conclude Luca, "non ci resta che dare vita ad una vasta mobilitazione nella città. Perché  altrimenti i drammi di troppe persone rischiano di esplodere". per le Politiche abitative del Comune di Roma "Abbiamo concordato- spiega Luca- di aprire una serie di tavoli sull'emergenza abitativa, e da questo punto di vista siamo confortati perché sembra che non ci sia la volontà di trattare le occupazioni come un problema di ordine pubblico"

 

FISCO: INTESA QUASI RAGGIUNTA TRA COMUNE MILANO E GDF SU EVASIONE AFFITTI   A PALAZZO MARINO IL 30% DI QUANTO RECUPERATO

 

Milano, 2 ott. - E' in preparazione l'accordo tra il Comune di Milano e la Guardia di Finanza per contrastare l'evasione fiscale. Al centro dell'attenzione del protocollo il settore immobiliare, in particolar modo affitti in nero e residenze fittizie, ma anche commercio e urbanistica. Accordi simili stati raggiunti in  altre città, tra cui Roma, Torino e Firenze, e prevedono che al comune sia versato il 30% dei maggiori ricavi derivati da questa  collaborazione. Secondo il presidente di Assoedilizia Achille Colombo Clerici "questo e' un passo importante verso il federalismo istituzionale: 

 

CASA: BONI (LEGA), INUTILE COSTRUIRE A MILANO SENZA PIANIFICARE RIQUALIFICARE LE AREE DEGRATATE CON SERVIZI ADEGUATI

 

Milano, 2 ott.  - "Coniugare il fattore sociale con quello urbanistico e' un'esigenza irrinunciabile che migliora la  gestione del territorio e degli spazi". Lo afferma in una dichiarazione l'assessore al territorio della Regione Lombardia Davide Boni. "In una metropoli proiettata verso un evento mondiale come  l'Expo 2015 -spiega Boni- il concetto di casa popolare come luogo degradato non e' piu' accettabile. Quindi inutile costruire nuovi alloggi in maniera scomposta, senza pianificare degli interventi che  consentano di abbinare la questione abitativa con quella legata alla presenza di servizi adeguati. Si devono invece individuare le aree migliori dove intervenire riqualificando quelle degradate".  L'assessore regionale infine auspica "un dialogo maggiore tra  tutti gli enti coinvolti in un'ottica di collaborazione tra pubblico e privato al fine di realizzare alloggi più accessibili in un contesto  più sicuro e funzionale. Per aiutare le fasce più deboli della popolazione ipotizziamo anche interventi di housing sociale utilizzando la formula del project financing". perché le funzioni decentrate sono concorrenti sul piano dell'accertamento fiscale. E' quanto mai necessario che a tutto ciò segua però un vero federalismo fiscale, ad evitare squilibri nel rapporto tra finanza statale e finanza locale che rischiano di  risolversi a danno dei contribuenti".


Top

Indice Comunicati

Home Page