Back

Indice Comunicati

Home Page

Quale proroga degli sfratti

Quale proroga degli sfratti?

Nota a cura della segreteria nazionale dell’UI – 17 ottobre 2008.

 

Estratto dal comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 23 del 17/10/2008

(omissis)

“Su proposta del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Altero Matteoli, il Consiglio ha approvato un decreto-legge che interviene nei seguenti settori:

(omissis)

- misure per fronteggiare il disagio abitativo di particolari categorie sociali nei capoluoghi di aree metropolitane e nei comuni confinanti ad alta tensione abitativa; in particolare l’esecutività degli sfratti viene sospesa fino al 30 giugno 2009 ed i proprietari delle relative abitazioni continueranno a beneficiare fino alla stessa data delle agevolazioni fiscali previste dalla normativa vigente in materia;”

Nota: i soggetti beneficiari sono quelli già indicati nella legge 9/2006; l’ambito territoriale è più ristretto e si collega al disposto della legge n. 148/2005 (conversione del decreto legge n. 86/2005).  Estratto :

“2. Le disposizioni del presente decreto si applicano ai soggetti di cui al comma 1 residenti nei comuni capoluogo delle aree metropolitane di Torino, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Bari, Napoli, Palermo, Messina, Catania, Cagliari e Trieste, nonché nei comuni ad alta tensione abitativa con essi confinanti.”

 

Nota: i comuni ad alta tensione abitativa sono quelli indicati in delibera CIPE 13.10.2005 in G. U. 18/02/2004 n. 20, la clausola del “confinanti” porta ad una loro ulteriore riduzione ai fini della proroga degli sfratti. E’ auspicabile che in  sede di conversione del decreto venga ripristinato almeno l’ambito territoriale precedente

 


Top

Indice Comunicati

Home Page