Back

Indice Comunicati

Home Page

Untitled Document
17.11.08. FIRENZE - SEQUESTRATO IL MULTIPLEX DI NOVOLI, 3 INDAGATI - MA
QUESTA E' UNA BUONA NOTIZIA... DA LEGGEERE CON ATTENZIONE.

Tre persone indagate per violazioni della legge edilizia e una costruzione,
destinata a cinema multisala e a centro commerciale, sequestrata nell'area
ex Fiat di Novoli, a Firenze. Questi i provvedimenti del pm fiorentino
Francesco Pappalardo, dopo una serie di accertamenti sul nuovo edificio, di
proprietà della società Immobiliare Novoli spa e previsto nel piano di
recupero dell'area. I provvedimenti hanno fatto seguito ad un esposto
presentato dal gruppo consiliare in Comune Unaltracittà/Unaltromondo. La
nuova costruzione - già edificata fino al tetto - comprenderebbe un cinema
(da sette a nove sale) e un centro commerciale. Secondo quanto appreso, il
sequestro preventivo è stato deciso 'in via d'urgenzà per impedire la
prosecuzione dei lavori. Il procuratore Giuseppe Quattrocchi ha spiegato che
le opere sono state realizzate "al di fuori della reale natura degli atti
amministrativi" e con "un eccesso di intervento di fabbrica rispetto al
dovuto", cioé al progetto presentato con Dia (Dichiarazione di inizio
attività). Inoltre, le opere sarebbero state realizzate con Dia scaduta. Il
sequestro è stato eseguito dalla polizia municipale. Il progetto venne
presentato con una Dia, seguendo il piano di recupero urbanistico approvato
dal Comune per l'area di Novoli.

"La cosa più grave per cui ci siamo rivolti alla procura è il fatto che si
fosse proceduto a costruire la megastruttura attraverso una semplice Dia
(Dichiarazione di inizio attività) incredibilmente concessa senza che vi
fosse un progetto corredato di piani particolareggiati, in barba a quanto
richiede la normativa regionale sull'urbanistica". Lo afferma il capogruppo
di Unaltracittà/Unaltromondo in consiglio comunale a Firenze, Ornella De
Zordo, commentando il sequestro del cinema multisala e del centro
commerciale in costruzione a Novoli. "Sul caso dell'area ex Fiat di Novoli
da tempo abbiamo rilevato più livelli che si profilavano come irregolari -
ha affermato De Zordo nella sua nota - Mancano le autorizzazioni preventive
indispensabili, e infatti c'é un'impugnazione al Tar da parte dell'Agis
toscana; l'autorizzazione tardivamente concessa per l'apertura del Multiplex
si scontra con l'eccedenza di 3000 posti nella provincia fiorentina secondo
la legge regionale; la Dia è scaduta il 9 giugno 2008 e tuttavia si è
continuato a procedere coi lavori". Oggi De Zordo ha anche presentato
un'interrogazione per evidenziare "la contraddizione tra il parere di
fattibilità della Commissione provinciale di vigilanza, 9 sale per 2.195
posti, e l'Autorizzazione regionale, 7 sale per 1410 posti".
Non la pensa così l'assessore all'urbanistica del Comune di Firenze Gianni
Biagi :"Confermo che le procedure svolte dall'amministrazione comunale per
l'approvazione del complesso multifunzionale di Novoli sono regolari e
trovano coerenza con l'applicazione della Legge Regionale 1/2005". E' quanto
replica l'assessore Biagi alle dichiarazioni della capogruppo di
Unaltracittà/unaltromondo Ornella De Zordo. Per quanto riguarda la Dia
(denuncia di inizio attività), l'assessore Biagi precisa che l'intero
complesso di Novoli ad esclusione del Polo Universitario e delle opere di
urbanizzazione è stato realizzato con questa procedura, in conformità a
quanto previsto nel Piano Urbanistico attuativo approvato dal consiglio
comunale nel luglio 2001. "Confermo inoltre che, in coerenza con quanto
disposto dalla Legge Regionale 1/2005 in merito alla validità del permesso
di costruire, il Comune di Firenze ritiene che la validità di 3 anni della
Dia inizi a decorrere dalla data di inizio effettivo dei lavori. Tutti gli
interventi edilizi realizzati con Dia a Firenze sono autorizzati in base a
questa procedura" alla domanda del perchè la magistratura aveva dunque
predisposto il sequestro l'assessore Biagi risponde "è una domanda da fare
alla magistratura".

http://www.controradio.it/popx.php?elemento=33390&banner=news


Top

Indice Comunicati

Home Page