Back

Indice Comunicati

Home Page

Untitled Document Firenze - Report su "Assemblea lavoratori/studenti" del 20 novembre 2008.
e le prossime mobilitazioni.

(alllegati)
- MARTEDì 25 NOVEMBRE, ore 21 al Polo delle Scienze sociali di
Novoli, edificio D5 occupato ASSEMBLEA CITTADINA
LAVORATORI-STUDENTI-GENITORI
- GIOVEDì 27 NOVEMBRE, ore 9,00 sotto il Rettorato in Piazza San Marco
PRESIDIO contro la presenza del Ministro Gelmini a Firenze
- SABATO 29 NOVEMBRE, PARTECIPAZIONE degli studenti e dei
,lavoratori
all'iniziativa di lezioni in piazza per bambini promosse in varie piazze
cittadine
dal Coordinamento Genitori-Insegnanti di Firenze e Provincia
- SABATO 29 e DOMENICA 30 NOVEMBRE alla Facoltà di Lettere e
Filosofia. L'Università si apre alla città. 2 giorni di incontri ed
iniziative aperte
- DOMENICA 30 NOVEMBRE, ore 20.00 al Cantiere Sociale Camillo
Cienfuegos (Campi Bisenzio) CENA di finanziamento di una
"cassa di resistenza" a favore dei cassaintegrati della GKN
- SABATO 6 DICEMBRE , ore 13.00 al Polo delle Scienze sociali di
Novoli, edificio D5 occupato PRANZO POPOLARE di finanziamento di una
"cassa di resistenza" a favore dei cassaintegrati di Pirelli e GKN.
Nel pomeriggio giochi per bambini, video e UNIVERSITA' APERTA
- VENERDI' 12 DICEMBRE SCIOPERO GENERALE NAZIONALE

Assemblea Cittadina studenti-genitori-lavoratori.

Giovedì 20 novembre si è tenuto al Polo univeritario di Novoli un incontro
molto
partecipato tra studenti, precari e lavoratori di scuola ed
università con gli operai della GKN, dell'Electrolux, della Telecom
e della Pirelli.
L'incontro è stato un'importante occasione per avviare un dialogo
fra mondo del lavoro e dell'istruzione, confrontare le rispettive
rivendicazioni, sottolineare la loro connessione e cominciare a
progettare iniziative comuni e coordinate che aiutino a proseguire ed
allargare le nostre mobilitazioni.
Partendo dalle condizioni reali delle componenti sociali presenti
l'assemblea, abbiamo messo in luce come le politiche dell'ultimo
ventennio di ristrutturazione del mercato del lavoro, di attacco ai
diritti e tutele di tutti noi, di trasformazione del mondo
dell'istruzione, facciano parte di un unico disegno di salvaguardia
di un modello economico già dimostratosi profondamente ingiusto e
fallimentare prima della crisi attuale, che ha portato ad un
progressivo peggioramento delle nostre condizioni di vita e di lavoro
e ad un aumento della selezione di classe per l'accesso
all'istruzione.
L'assemblea ha sottolineato come nell'ultimo periodo si
siano manifestati segnali positivi di una ripresa delle mobilitazioni
che, grazie ad una partecipazione generalizzata dal basso ed al loro
carattere di radicale autonomia da partiti e sindacati, possano
fortificare il naturale legame di solidarietà che accomuna le nostre
esperienze di lotta.
Tutti gli interventi hanno ribadito come l'unico modo per opporsi in
maniera efficace ai tagli a scuola e servizi, a licenziamenti e casse
integrazioni, al dilagare di precarietà ed insicurezza, base degli
incessanti infortuni e morti sul lavoro, sia elaborare una risposta
comune e continuativa con proposte di solidarietà concreta.
Proprio in quest'ottica, l'assemblea invita tutti a partecipare ai
prossimi appuntamenti:


Top

Indice Comunicati

Home Page