Back

Indice Comunicati

Home Page

PONTECAGNANO –FAIANO GLI ALLOGGI COSTRUITI CON I FONDI DEL TERREMOTO”UNA BATTAGLIA TRA POVERI”

UNIONE INQUILINI 
SEDE DI SALERNO
VIA PREMUDA 21
84100 SALERNO
Cell   3807062055
telefax 089/9953186
089/9953179                                         

                                            COMUNICATO

La legge oggi è il cittadino.

 

In occasione dell’uscita della graduatoria provvisoria del concorso integrativo del 30 marzo 2006 per l’assegnazione di alloggi E.R.P. nel comune di Pontecagnano – Faiano, abbiamo intervistato il segretario provinciale di Salerno dell’Unione Inquilini sig. Carmine Mignone il quale risiede proprio nel medesimo comune.

Segretario, si sente soddisfatto dell’uscita della graduatoria anche se provvisoria nel comune di Pontecagnano?  Riuscirà la stessa a fronteggiare i fabbisogni e le aspettative dei bisognosi di case in

questo comune?

Sicuramente, qualcosa di positivo è stato realizzato,anche se in ritardo,da l’effetto nella burocrazia, di qualcosa di cronico, mal digerito, e pertanto, serpeggia il malcontento collettivo inesorabilmente.

In questa martoriata città, purtroppo, è segnata dal suo destino il record di primati negativi  registrati in tutti i settori, con gli ultimi avvenimenti credo proprio adesso non manchi più nulla.

Essi vanno: dai tanti commissari nominati comunali succedutasi negli anni pregressi alla grossa percentuali delle costruzioni selvagge e tanti mancati adempimenti che a tutt’oggi sono prive di qualsiasi applicabilità è normative dovute e previste per legge.

Sig.Mignone, quali sono a suo avviso mancate applicabilità più frequenti e i mancati adempimenti registrati su codesto territorio?

È sotto gli occhi di tutti il recente sequestro di oltre 100 abitazioni sequestrate di recente, per non parlare di interi quartieri ancora in attesa da oltre 10 anni prive del certificati di agibilità e abitabilità con il rischio costante igienico sanitarie x le popolazioni del posto.

Sig. Mignone, la legge sempre a suo avviso interviene nel merito?

Gli interventi giuridici delle denunce e querele della moltitudine delle problematiche sul territorio di Pontecagnano – Faiano legati al settore casa risultano per la grossa parte tardivi ed inefficaci.

A tutto ciò, si aggiunge, la mancata applicabilità è il disorientamento del momento

storico della giustizia la quale non ha dato ancora un assetto e tantomeno una regola all’applicazione dei tempi e delle responsabilità tra il querelante, querelato e magistrato.

Un caso per tutti:

Recentemente, nello stesso comune in un fabbricato sprovvisto di agibilità e abilità si promuove ristrutturazione nel periodo estivo dell’anno corrente.

La querela presentata da uno dei condomini della cooperativa Padre Angelo Esposito lotto 1 di via Sandro Pertini viene presentata a tempo debito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno il 16/luglio/08 corredata da richiesta di sequestro giudiziario del cantiere. Dopo pochi giorni si sa che è stato accertato l’ipotesi di reato di cui all’art.483 c.p. ed assegnato al Sostituto Procuratore competente.

La parte offesa, dopo alcuni giorni, chiede si rivolge alla segreteria per essere ricevuto dal Pubblico Ministero incaricato. A questo punto in segreteria gli viene suggerito di nominare un proprio legale.

Il querelante, ripresentandosi successivamente con l’avvocato viene invitato, dal sostituto procuratore, a lasciare la stanza perché lo stesso avrebbe interloquito solo con l’avvocato.

A tutt’oggi nonostante le cose riferite dal sostituto procuratore, nulla di quanto detto è stato azionato ed in più l’istanza di sequestro è rimasta inevasa.

Morale, nonostante la grossa possibilità d’inquinamento delle prove prodotte dal querelante ad oggi nessun provvedimento è stato ancora preso!

Conclusioni, esiste uno stravolgimento nella giustizia che logora ogni giorno di più il cittadino, che lo vede parte debole rispetto al magistrato è la parte più autorevole.

 

La mancanze del rispetto delle regole a mio avviso non porterà sicuramente il nostro paese da nessuna parte, anzi, lo porterà nel baratro alimentando ogni giorno di più l’illegalità.

                                                                                il segretario Provinciale

                                                                                     C. Mignone

 

 

                                                    


Top

Indice Comunicati

Home Page