Contattaci Rss

LE RISOLUZIONI: INTERNAZIONALE


Per il diritto ad abitare, contributo unitario all'agenda per uscire dalla crisi globale ed abitativa Il 13° Congresso nazionale dell'Unione Inquilini

  • Ribadisce l'utilità e necessità strategica di legare l'impegno locale, nazionale ed internazionale,per affinare gli strumenti di analisi, sviluppare l'interscambio di esperienze, condividere strategie,costruire solidarietà concreta g-locale con le lotte per il diritto alla casa e alla città, sviluppare leconvergenze  delle  organizzazioni  e   reti  di   inquilini,  abitanti,   senzacasa  e  i  movimenti   sociali  urbani, cioè la Via Urbana, condizione imprescindibile per contribuire a far fronte alla crisi globalee abitativa con una proposta alternativa al sistema neoliberale ;
  • Sottolinea l'importanza di contare sulla condivisione della sede di Padova con il coordinamentodell'International Alliance of Inhabitants, di cui approva la gestione, che ha consentito di disporre di informazioni, sviluppare relazioni e appoggiare campagne che hanno contribuito a far crescere l'incidenza politica dell'Unione Inquilini a tutti i livelli ;
  • Decide di rafforzare l'attività del Dipartimento Relazioni Internazionali approfondendo la strategiaeuropea ed  internazionale di   lotta per  lo sviluppo del  settore abitativo sociale pubblico,  per   il controllo del mercato locativo privato, contro gli sfratti degli "indebitati della casa", diffondendo le informazioni,   incoraggiando   le   sedi   e   i   compagni   a   partecipare   attivamente   alle   iniziative, appoggiando concretamente una agenda internazionalista 2012-2013 con al centro la proposta di  uscire dalla crisi globale ed abitativa rivendicando il pagamento del debito sociale nei confronti del popolo dei precari della casa, in particolare attraverso politiche pubbliche fondate sulla casa come diritto e bene comune,   finanziate,   in particolare con  le risorse  liberate dalla cancellazione del debito estero ;
  • Decide di impegnare la segreteria e il coordinamento nazionale e le sedi ad appoggiare la realizzazione e la riuscita del  Forum Urbano Sociale,  organizzato dalle reti   internazionali  per il  diritto ad abitare assieme dalle organizzazioni   locali   in alternativa al  Foro Urbano Mondiale di ONU-Habitat   (Napoli,   1-3   settembre   2012),   diffondendo   l'informazione,   favorendo   la partecipazione   dei   compagni,   impegnandosi   per   il   coinvolgimento   unitario   delle   varie organizzazioni di inquilini, abitanti, del volontariato, settoriali, nonché delle autorità locali che ne condividono i principi, in particolare contribuendo alle tematiche della lotta contro gli sfratti, per lo sviluppo di politiche abitative ed urbanistiche pubbliche e partecipate, cooperative di abitanti, del diritto alla città, contro la criminalizzazione dei senzatetto;
  • Decide di proseguire questo percorso di convergenza delle lotte per il diritto ad abitare ai varilivelli,  attraverso  l'impegno capillare nel  quadro delle Giornate Mondiali  Sfratti  Zero (ottobre),

l'organizzazione di  un  incontro europeo dei   sindacati   inquilini  e  l'appoggio alla partecipazione all'Assemblea Mondiale degli Abitanti (FSM Tunisi, marzo 2013), tappe nella costruzione della Via Urbana, spazio unitario delle organizzazioni di abitanti e movimenti sociali urbani da realizzare a livello locale, nazionale ed internazionale.


Chianciano, 6 maggio 2012

 




Data notizia06.05.2012

Tessera 2017

5 x mille
Viva il 900.
La nostra bandiera della pace.