Contattaci Rss

Firenze: Casa Toscana: gli effetti perversi dell’ ISEE e ISE


Accesso ai bandi ERP.

 

Ammessi i “soggetti” con ISEE inferiore a euro 16.500. La platea è vastissima, dagli incapienti ai disoccupati: regole generose, sul versante del reddito, persecutorie sul resto (zero punti per lo sfratto per morosità incolpevole e per alloggio antigienico).

 

Decadenza dall’alloggio di ERP.

 

Per superamento di due ISEE, composti dal reddito imponibile e da qualsiasi risparmio. Simulazioni da parte di enti di gestione in Toscana: passibili di rilascio il 15% degli assegnatari,  circa 8000 famiglie.

 

Contributo all’affitto al conduttore nelle locazioni private.

 

Clausola demenziale: l’ISE deve essere superiore al canone corrisposto Esempio: un richiedente con imponibile fiscale pari a 15.000 euro, con canone di euro 8400 e ISE di 7250 euro non può inoltrare la domanda.

 

Sintesi del disastro incrementato dal sistema ISE-ISEE

 

-         I poveri possono far domanda di casa popolare per l’assegnazione di … pochissimi alloggi

 

-         mentre per legge dalle case popolari possono essere cacciati tutti coloro che si sono  faticosamente “emancipati” dalla miseria

 

-         e nel frattempo nessun sostegno ad un numero cospicuo di inquilini che potrebbe in tal modo far fronte ad un canone di mercato.

 

Tutto questo è verificato con tanta rabbia nella nostra consulenza sindacale .

 

 

 

Elaborazione – dai consulenti volontari dell’Unione Inquilini di Firenze

 

14 aprile 2017.

 

 




Data notizia14.04.2017

Notizie correlate
Tessera 2017

5 x mille
Viva il 900.
La nostra bandiera della pace.