Contattaci Rss

Cuneo: Demanio: a Cuneo un risultato concreto in applicazione del comma 1 bis, art, 26 della legge Sblocca Italia! Leggi il comunicato dell Unione Inquilini di Cuneo.


Dalle compagne e compagni di Cuneo una notizia eccezionale. Un risultato vero e concreto che da sostanza alla nostra campagna per l'applicazione del comma 1 bis dell'articolo 26, della legge sblocca italia, ovvero gli immobili del demanio civile e militare da usare per edilizia residenziale pubblica, un comma scritto e fatto presentare dall'Unione Inquilini e che è stato approvato. A Cuneo il comma 1 bis è diventato realtà anche e soprattutto grazie alla tenacia e testardaggine delle compagne e compagni che ringrazio per quanto fatto.

 

Massimo Pasquini

 

ecco a voi il testo del comunicato di Unione Inquilini Cuneo

La lotta paga
Adesso il diritto alla casa
In primis: alla liberazione del Puf (almeno dei 18 alloggi della palazzina degli uffici popolari) hanno concorso in molti, si potrebbe dire tutta Cuneo se non fosse per qualche insensato leghista che la miopia anti immigrati ha reso persino masochista. Rivendichiamo anche con forza il nostro ruolo che ha tirato fuori dalle lamentele di rito un tema bruciante per la città, lo ha imposto alle istituzioni e, almeno per la parte della palazzina, ha portato alla Liberazione del Palazzo Uffici Finanziari. Naturalmente vigileremo su come avverrà l’utilizzazione degli alloggi e se sarà il caso diremo la nostra.
La casa è un diritto
I 18 alloggi della palazzina allevieranno la vita di altrettante famiglie e hanno un enorme valore politico e morale che tuttavia non risolvono la crisi della casa, che è un problema strutturale che vede in Cuneo una città gravemente colpita.
430 aventi diritto
Tante sono le famiglie che quest’anno a Cuneo hanno dimostrato di avere i requisiti necessari per accedere a una casa popolare e che sono (non sono come spesso di sente dire richiedenti casa popolare) ma aventi diritto alla casa popolare.
La campagna per la liberazione del Puf continua così come campagna per il DIRITTO ALLA CASA. Al solito, la nostra, una battaglia difficile come lo è stata quella per il No alla vendita all’asta delle case popolari e adesso quella per la Liberazione del Puf, ma essenziale e adesso anche un po’ più facile grazie all’art.26 comma 1 bis della legge164/2014 (Sblocca Italia) introdotto grazie al lavoro meticoloso dell’Unione Inquilini nazionale, che introduce le Misure urgenti per la valorizzazione degli immobili pubblici inutilizzati che permette ai Comuni l’utilizzo di beni demaniali non utilizzati per progetti di recupero ad uso edilizia popolare

Sportello casa Unione Inquilini Cuneo




Data notizia26.04.2017

Notizie correlate
Tessera 2018

5 x mille
Dalle Sedi
23.02.2018 - Firenze:  ERP Firenze - Casa Spa invia lettera che sollecita compilazione ISEE a 12.000 assegnatari. Protesta dell’Unione Inquilini: una indebita interferenza sulla formazione della prossima legge quadro sull’ERP Toscana. Un danno per la coesione sociale . Allegati. 23.02.2018 - Firenze:  ore 21 circolo arci Via delle Porte nuove 33, Firenze: Casa, emergenza sociale, anche in Toscana. 23.02.2018 - Roma:  Unione Inquilini Primavalle: i candidati della Regione Lazio a confronto sulle politiche abitative - venerdì 23 febbraio 2018 ore 17 . piazza S. Zaccaria Papa, Primavalle. 17.02.2018 - Sesto San Giovanni:  "Costituzione, nessuno escluso": presso la Casa Rossa Rossa, in Via Sacco e Vanzetti. 17.02.2018 - Roma:  ore 15.30. - incontro promosso da UI Roma e Lazio con i candidati alle elezioni regionali. Via Tor de Schiavi 101 - Roma 06.02.2018 - Firenze:  Case popolari, il Tar stoppa il Comune: no alla vendita degli alloggi in via dei Pepi 01.02.2018 - Milano:  comunicato stampa unitario sul mancato rinnovo da parte del Comune di Milano dell’ accordo del 2012 che riduceva gli affitti nelle case comunali e manteneva il contributo sulle spese di 5,16 euro al metro quadro all’anno ( appartamento 50 metri contributo annuo di 5,16 x 50) per gli inquilini della area più bassa. Si tratta di circa 25000 inquilini interessati 31.01.2018 - Firenze:  Incontri e note UI Firenze sui numeri del dramma casa, lavoro, emarginazione. La svolta necessaria da dove verrà?
Viva il 900.
La nostra bandiera della pace.