Contattaci Rss

Europa politica e sociale:tante tendenze


Altre tendenze (2).

 

·        Polarizzazione sociale in Francia

 

·        Scomposizione delle sinistre in Germania

 

·        Manipolazioni in Italia

 

·        Neofranchismo in Spagna

 

·        Avvenire socialista in Gran Bretagna?

 

Una analisi è necessaria ma con semplicità.

 

Macron autoritario, viva i ricchi, viva il ruolo imperiale della Francia – il renzismo si sta rapidamente concertando con Macron. L’indebolimento elettorale della Merkel concorre a questo riallineamento a cui partecipa il neo franchismo spagnolo.  Si sta saldando un fronte autoritario, contro l’opposizione dei popoli “depressi” dalla globalizzazione neoliberista e dal dirigismo europeo.

 

L’opposizione è ancora scomposta; problema cruciale la revisione strategica dei socialisti tradizionali. Emerge l’anomalia Corbyn, che avendo conquistato democraticamente il Labour Party, dopo una significativa affermazione elettorale, precisa in questi giorni la portata storica della svolta. Anomalia totale rispetto a due scenari, quello tedesco e quello spagnolo, parziale per quello italiano.

 

In Spagna i prossimi giorni sono a rischio totale: è la Catalogna, come in altre epoche, che rivendica la propria storia e vuole essere padrona del proprio futuro mentre Rajoy sigilla i seggi elettorali e occupa militarmente Barcellona. E i socialisti a Madrid lo sostengono!

 

In Germania si smaschera il miracolo, con – finalmente!  – una informazione più accurata sulle destrutturazioni salariali ed sulle gravi precarietà nella erogazioni dei servizi sociali, nel costo delle abitazioni e nelle pensioni impoverite. E’ un popolo che ha votato per l’AfD ma anche per la LInke ed anche, con un progrerssivo recupero di coscienza sociale,  per l’SPD. Tutti i vasi sono comunicanti, anche con i Verdi; tutti sono inevitabilmente costretti alla revisione dell’inossidabile governismo. Evoluzione accelerata? Prevedibili tesissimi summit dei gruppi dirigenti, con aperture e chiusure e ulteriori scissioni in ognuna delle formazioni.

 

E tocca a noi. Che sia maggioritaria la tensione autoritaria nel PD è evidente, e naturale la convergenza con Forza Italia, ma non si può opporre a un blocco di oligarchici interessi, non solo italiani, il pressapochismo programmatico delle variegate opposizioni; intendo riferirmi al coacervo delle sinistre non PD ed anche al M5S e finanche alla Lega. Chi guarda a Corbyn, ed anche persino chi da destra ammira l’AfD, è al loro cospetto balbuziente.

 

Un suggerimento: chi sa l’inglese segua i passaggi/stampa su Corbyn, li traduca e li faccia circolare. Noi cercheremo di farlo. Di seguito un sito inglese con sommaria traduzione informatica. Comunque interessante,

 

https://translate.google.it/translate?hl=it&sl=en&u=http://www.dailymail.co.uk/news/article-4923570/Jeremy-Corbyn-calls-new-ROBOT-TAX-firms.html&prev=search

 

A cura. Di V. Simoni. 27 settembre 2017.




Data notizia27.09.2017

Tessera 2017

5 x mille
Appuntamenti
Viva il 900.
La nostra bandiera della pace.