Contattaci Rss

Editoriale succinto


MESSICO, ELEZIONI NON GRADITE DAL CORRIERE DELLA SERA CHE COSI' TITOLA

 "Elezioni Messico, il populista López Obrador è il nuovo presidente"

 Comunque questa è la biografia riportata dal quotidiano milanese:

"Originario dello Stato povero e indio del Tabasco, il «Peje» (soprannome che gli viene da un pesce locale) è il primogenito di una famiglia modesta e numerosa. Giovane «priista» ortodosso: politicamente Amlo nasce e cresce dentro il più tradizionale solco del Partito rivoluzionario istituzionale e resta legato al segmento di sinistra del Pri che alla fine degli anni Ottanta arriva alla scissione. Da lì il suo percorso è dentro i movimenti sociali, poco burocrate e molto politico «di strada», alle marce indigene, ai sit-in contro lo sfruttamento della terra, ai picchetti contro le compagnie petrolifere. Fino alla presidenza, quarant'anni più tardi. Si insedierà ufficialmente il prossimo primo dicembre."

 In una antica frase da noi rigenerata:

"populisti di tutto il mondo unitevi!"


 




Data notizia03.07.2018

Notizie correlate
Tessera 2018

5 x mille
Appuntamenti
Viva il 900.
La nostra bandiera della pace.