Contattaci Rss

MA IL MONDO RIBOLLE!


 REI: Dal 1 luglio modifiche per accesso in ...

 

https://www.money.it/REI-reddito-inclusione-2018-domande-requisiti-importi#2

 

Esaminatelo con attenzione. Dopo di che passo però ad altro anche se collegato al cosiddetto REI.

Prima di tutto non i numeri ma la questione morale. Puzza il REI di umiliazione, filtro per chi si comporta con umiltà nei confronti dell'autorità. Non è "reddito di dignità"; è un percorso nei gironi della "caritas".

Quale distanza dalla nostra generazione! "Cosa vogliamo? Vogliamo tutto" e la città? Prendiamocela! E non si pensi che quel tanto di sanità, casa, scuola, utenze sociali, fosse il prodotto della buona educazione! Il riformismo in progress dipendeva anche dalla radicalità dei movimenti, perché erano masse robuste che si protendevano in avanti.

Vedete, si sono all'unisono diretti contro il "decreto dignità" non per i suoi contenuti ma per la bandiera che era comunque ... rossa. Il rosso di sempre, di chi ritorna persona. Ed è stata la stessa pulsione che ha fatto scudo ai Benetton, contro la voglia di riappropriazione.

È un torbido quello che ribolle, è un torbido che vuole inglobare ogni liberazione.

E per la casa? Nido d'amore, una casetta, una mogliettina, i bimbi, il riso; ma non  scherzo mica! Con la casa sicura, tua per sempre, non sarà conclusa la vita, ci saranno altre torsioni, si impazzisce comunque perché la convivenza è spesso roba dura. Ma questo va definito:che la tana per l'animale è la vita, senza c'è forse il branco, appunto il branco dei bovini. O peggio: l'allevamento in batteria.

Ecco, ci vuole intransigenza.

Quella gente teme la libertà. La finanza ha bisogno di sangue caldo, se stai un po' troppo bene non servi: leghista, cinque stelle, sovranista, populista, non ricorri al rei, non sei troppo accomodante, nemmeno gran che simpatico. Sei l'avversario antisistema, ma non è vero! Sei anche tu "un" sistema - ed  allora batterie in azione, mortai roventi, tv piazzate, ogni mattina, ogni sera, per rintuzzarti.

Questo è il mondo, una generale ostilità indotta tra le popolazioni, dove volano gli avvoltoi.

In queste settimane esitavo: avrei dovuto argomentare la linea con i capitoletti e i paragrafi; ma erano già stati scritti; e dunque perché non suggerire verso pensieri che risiedono nelle teste di ognuno?

Ho preferito ... Nemmeno, non saprei dirlo altrimenti.

E germinano altre relazioni, certo con la gente nera, nemica mai. Spesso scompaginata e tesa; ripenso a Lorenzo Bargellini, che ci si incontrava non solo ai presidi antisfratto, era una fatica strana la nostra. Il fine svaniva, la condizione restava, qualche volta c'era la salvezza, una assegnazione pubblica. Non era strategia, era una parte della nostra vicenda umana.

Ecco di nuovo le parole: il rispetto, la franchezza ed anche l'umorismo.

E nel voto come eravamo? Eclettici.

Però: se si è disposti possiamo anche soffermarci nel definire la fase, il governo giallo-verde, approfondire le differenze regionali. Ma solo se concordiamo nel percepire che la terra è percorsa da una stessa vicenda, e che Carlo Marx non è morto.

 

Arrivederci

3 settembre 2018 - V. Simoni

 

 

 




Data notizia03.09.2018

Notizie correlate
Tessera 2018

5 x mille
Viva il 900.
La nostra bandiera della pace.