Contattaci Rss

Travaglio, Di Maio e Draghi, Putin e Trump: caccia grossa anche nello sparo di Conte.


Travaglio, Di Maio e Draghi, Putin e Trump:

caccia grossa anche nello sparo di Conte.

 

L’importante è connettere: Conte ha sparato sul movimento anti- tubone perchè Trump era stato chiaro: “ Va bene la Russia ma fino ad un certo punto!”.

Lo scambio  c’è stato e prosegue in queste ore con l’equilibrato (!) rating di Standard&Poor’s: l’Italia è sulla corda, ma il cappio è lento.

Ma nel frattempo gli altri si scatenano e lo fanno nel cuore dell’Impero, nelle elezioni di medio- termine negli USA.

Complotti? Retroscena? Affatto; è che i fatti sono di così grande portata che chi ci sbatte contro rischia di esserne abbacinato.

Travaglio perché? Vittima di un certo solipsismo? Non credo. Ci vede benissimo: si schiera con il resto della sua redazione.

E i popoli dove stanno? Ci sono, votano, mormorano, stridono, influenzano a prescindere dalla forma di governo, anche in Russia, anche in Cina e in modo losco nel Brasile. Manipolati ma fino un certo punto.

In Italia la consorteria ha scelto: va battuto il neo-interclassismo contenuto in una modesta manovra economica. Non per la sua sostanza, ma per il suo segno, appunto, interclassista. Perché finora era tutto molto esposto, classista dall’alto, classista verso il basso, ma anche verso il medio da scremare a più non posso.

Questo è il segno che congiunge l’Europa e la altre grandi regioni del mondo. Un segno tortuoso, con colpi di coda neo-autoritari (ancora il Brasile), ma comunque è il segno prevalente. Il Mondo non è in retrocessione, avanza e cerca un piano: la “plebe” vuole partecipare nel Nuovo Mondo. Uso questo termine latino a ragion veduta: è la plebe strutturata, con i suoi arenghi, i suoi tribuni, i Senati ostili, con  imperatori interclassisti osannati e/o assassinati.

Insomma, oltre le storie antiche i fondamentali della sociologia politica vanno ripescati, cari compagni!

 

Ma dove sta Travaglio? Con quale elite? Perché di elite si tratta, e non c’è plebe nell’allievo di Montanelli.

 

 Vincenzo Simoni – sabato 27 ottobre 2018.

 

 

 

 




Data notizia27.10.2018

Notizie correlate
Tessera 2018

5 x mille
Viva il 900.
La nostra bandiera della pace.