Contattaci Rss

Torino: Dai no tav a tutti i movimenti: in piazza a Torino l’8 dicembre. Appello, comunicato, approfondimento delle ragioni di un linea stategica.


Dai no tav a tutti i movimenti: in piazza a Torino l'8 dicembre. Appello, comunicato, approfondimento delle ragioni di un linea stategica.

 Vi giriamo il comunicato del movimento NO TAV valsusino che ha promosso una manifestazione a Torino per l'8 dicembre. È una iniziativa molto importante: sarà una risposta alla manifestazione che confindustria, alcuni sindacati, associazioni di categoria e alcuni partiti stanno organizzando per il 10 novembre volendo emulare la famosa "marcia dei 40.000" del 1980 che segnò, complice la timidezza di forze politiche e sindacali, la fine delle lotte operaie che portarono alle conquiste del welfare di cui ancora godiamo in parte.
Questa data, 8 dicembre, è importante anche per noi: assieme ad altri gruppi vorremmo ricordare le grandi opere inutili a Firenze e organizzare un momento di incontro, festa e dibattito.
I fanatici del cemento e dello sviluppo cieco stanno facendo un battage molto forte per imporre ancora progetti faraonici e devastanti, ad esempio aeroporto e TAV. Dobbiamo dare una risposta ragionevole e di buon senso, cosa che i nostri avversari hanno completamente perso di vista.

*********

COMUNICATO DEL MOVIMENTO NO TAV
In piazza l’8 Dicembre a Torino
Il  Movimento  No  Tav  da  quasi  30  anni  promuove  le  ragioni  dell’opposizione  alla  Torino-
Lione,  con  manifestazioni,  azioni  di  lotta,  studi  e  documentazioni,  libri  e  conferenze
pubbliche.
 
Dal principio si è chiesto un confronto tecnico che, privo di pregiudizi ed interessi di sorta,
potesse confrontarsi sui dati e prevedere tra i diversi esiti quello dell'”opzione zero”. Tutto
questo  non  è  mai  stato  permesso  dai  vari  governi  che  negli  ultimi  trent’anni  si  sono
susseguiti nel nostro paese, senza alcuna distinzione di bandiera od orientamento.  
 Per contro, laddove le ragioni non venivano ascoltate, si è deciso di imporre l’opera con la
forza, sulla testa di decine di migliaia di valsusini.
 In  queste  ultime  settimane,  partiti,  sindacati  e  lobby  industriali  e  di  categoria  con
l’appoggio  sfrontato  e  interessato  di  tutti  i  maggiori  media,  hanno  deciso  di  attaccare  il
Movimento  No  Tav,  a  livello  ideologico,  negando  quelle  ragioni  documentabili  per  anni
diffuse  e  pensando  di  strumentalizzare  una  vicenda  tanto  delicata  quanto  fondamentale
per il futuro del nostro territorio e delle nostre vite.
 C’è chi cerca di nascondere le proprie responsabilità sul saccheggio e la devastazione dei
nostri territori, su una politica dei governi che  non  ha investito sulla  messa in sicurezza e
sulla tutela dell’ambiente, sullo sperpero di risorse pubbliche a favore di grandi opere inutili
togliendo risorse a sanità, emergenza abitativa, welfare, scuola, ricerca e lavoro.
 Mentre  in  Italia  si  continua  a  morire  per  il  maltempo  e  intere  aree  del  paese  vengono
messe  in  ginocchio,  c’è  ancora  chi  nega  quale  siano  le  vere  priorità  della  collettività,
provando a mettere avanti a tutto gli interessi delle grandi aziende e dei profitti di pochi.
 
 
Non  ci  siamo  mai  fatti  ingannare  e  continueremo  a  lottare  per  la  nostra  terra  e  per  un
modello di sviluppo sostenibile per tutti.
 
Pertanto comunichiamo che l’8 dicembre 2018, data storica per il nostro Movimento,
scenderemo nuovamente in piazza a Torino per una grande manifestazione No Tav.  
 In contemporanea a noi, poiché l’8 dicembre dal 2010  è la  Giornata  Internazionale contro
le  Grandi  Opere  Inutili  e  Imposte  e  in  difesa  del  pianeta, molti  altri  movimenti  sul
territorio  italiano  si  mobiliteranno  per  la  tutela  dei  territori  e  contro  lo  spreco  di
risorse pubbliche.  
 
 
C ERAVAMO, CI SIAMO E CI SAREMO SEMPRE.
 
Movimento NO TAV
8 Novembre 2018




Data notizia08.12.2018

Notizie correlate
Tessera 2018

5 x mille
Appuntamenti
Viva il 900.
La nostra bandiera della pace.