Contattaci Rss

Riforma pensioni, rivalutazione assegni su 7 fasce


La rivalutazione 'piena' viene assicurata solo per le pensioni con importo fino a 1.521 euro (vale a dire tre volte il trattamento minimo).

Per le pensioni superiori a tale importo, sono previste sei fasce di tagli: l'adeguamento all'inflazione sarà del 97% per gli assegni con importi compresi tra 1.522 e 2.029 euro. La terza fascia prevede un'indicizzazione del 77% fino ad un importo di 2.537 euro, la quarta una rivalutazione del 52% fino ad un importo di 3042 euro. La quinta fascia prevede un adeguamento del 47% fino a pensioni con importo non superiore a 4059 euro, la sesta fascia un'indicizzazione del 45% fino a 4566 euro (vale a dire nove volte il trattamento minimo). Infine, la settima ed ultima fascia, rivaluterà l'importo pensionistico solamente del 40% e verrà applicata per tutte le pensioni con importo superiore a 4566 euro mensili.

Al termine del triennio, il nuovo schema di indicizzazione su sette fasce dovrebbe decadere per tornare alle tre fasce previste dalla legge 388/2000

Estratto da;

https://it.blastingnews.com/lavoro/2018/12/pensioni-dal-2019-cambia-rivalutazione-assegni-7-fasce-anziche-4-durera-3-anni-002802527.html




Data notizia28.12.2018

Notizie correlate
Tessera 2017

5 x mille
Viva il 900.
La nostra bandiera della pace.