Contattaci Rss

Firenze: Ironici racconti da un remoto futuro che guarda alla Firenze di oggi. Divertentissimi e acidi al punto giusto.


"Firenze è la città che scaviamo". Ritrovata nel tunnel Tav la Battaglia d' Anghiari


Sbuffi d'aria fresca uscivano dagli sfiatatoi del tunnel. La città era rovente. Da tempo programmavano l’incursione nel grande cunicolo e, finalmente, in una notte estiva, i due ragazzi si decisero. Il moro aveva insistito molto per la scorribanda sotterranea. L’occhialuto invece ne avrebbe fatto volentieri a meno, ma neanche stavolta riuscì a frenare l’intraprendenza del compagno.

Entrarono nel cantiere scavalcando le transenne a Capodimondo...

Continua a leggere qui: https://www.perunaltracitta.org/2019/05/22/firenze-e-la-citta-che-scaviamo-ritrovata-nel-tunnel-tav-la-battaglia-danghiari/


"Firenze è la città che bruciamo". L'inceneritore si fa

Poteva sembrare una favola, ma il finale non fu lieto. Donne e uomini si erano finalmente scrollati di dosso il giogo del lavoro. Si fece ampio uso dell’intelligenza artificiale (e in alcuni casi fu un bene), macchine elettriche furono impiegate in ogni campo. I terrestri poterono godersi una vita di tempo elettro-libero ed elettro-liberato.
Il giorno fu uguale alla notte. Pali della luce intelligenti illuminavano e governavano Firenze: nella smart city, abitare, vivere, mangiare, riprodursi, ricrearsi, fu solo una questione di elettricità. Si viaggiò in Smart, ci si nutrì di Smarties...

"Firenze è la città che navighiamo". Grandi navi a Firenze
Fu una benedizione quel bando. Il tecnogoverno centrale lo aveva intitolato “Turismo innovativo per una città di successo”. Le condizioni erano estremamente competitive, prevedevano un’unica città vincitrice su molte perdenti. Le metropoli più smart accettarono la sfida. Firenze voleva scalare la classifica, essere l’unica, la prima, la dominante. Voleva oscurare Venezia, piegare Bologna, superare l’inarrivabile e bevibile Milano (da qualche anno capitale di stato).
Per vincere l’ambìto premio, la città gigliata optò per un progetto molto ambizioso: far arrivare le grandi navi a Firenze...


Anteprima La Città invisibile. Seguici su: Internet | Facebook | Twitter | YouTube

Testata giornalistica edita dall'associazione perUnaltracittà e registrata presso il Tribunale di Firenze il 16 dicembre 2015 con il numero 6011. ISSN 2498-9517. Direttore editoriale Ornella De Zordo. Direttore responsabile Francesca Conti.

Un periodico on line in cui si dà direttamente spazio alle voci di chi, ancora troppo poco visibile, sta dentro le lotte o esercita un pensiero critico delle politiche liberiste; che sollecita contributi di chi fa crescere analisi e esperienze di lotta; che fa emergere collegamenti e relazioni tra i molti presìdi di resistenza sociale; che vuole contribuire alla diffusione di strumenti analitici e critici, presupposto indispensabile per animare reazioni culturali e conflittualità sociali.

Perché il futuro è oltre il pensiero unico. Anche a Firenze e in Toscana.




Data notizia25.05.2019

Notizie correlate
Tessera 2017

5 x mille
Viva il 900.
La nostra bandiera della pace.