Contattaci Rss

Da UI segreteria nazionale.Attenzione - Attenzione - Attenzione - Attenzione


Attenzione - Attenzione - Attenzione - Attenzione
A seguito del comunicato dell'Unione Inquilini, di ieri 6 agosto, relativo al ritardo della emanazione del decreto del Ministero del lavoro e del Ministero degli esteri, relativo all'elemco dei Paesi extracomunitari dai quali i migranti non hanno alcuna possibilità di ricevere e di produrre la documentazione Isee per la domanda di reddito di cittadinanza e del contributo all'affitto.
Il Ministero del lavoro ha dichiarato che il decreto è in via di ultimazione e che potrebbe essere emanato anche prima della pausa estiva.
E' un primo risultato dell'iniziativa dell'Unione Inquilini (vedi anche comunicato stampa di ieri) ora attendiamo che il decreto in tempi celeri sia ultimato consentendo in questo modo la possibiltà per i 130.000 migranti sospesi dal ricevere il reddito di cittadinanza e il contributo affitto fino a 280 euro,
E' del tutto evidente che l'elenco che il governo emanerà con decreto avrà una ricaduta anche rispetto alle leggi regionali in materia di assegnazioni di case popolari e di accesso ai servizi sociali in quanto i migranti originari dei Paesi nell'elenco saranno esentati dal produrre la documentazione ai fini Isee, ma anche patrimoniali.
Continueremo a vigilare sulla emanazione del decreto dei ministeri che ha importanti ricadute non solo sul reddito di cittadinanza.




Data notizia08.08.2019

Notizie correlate
Tessera 2017

5 x mille
Appuntamenti
Viva il 900.
La nostra bandiera della pace.