Contattaci Rss

Padova: L’Unione Inquilini appoggia la mobilitazione regionale Veneto contro la L.R. Veneto n. 39/2017


Sabato 14/09/2019 si è svolta a Padova l’assemblea regionale degli inquilini delle case popolari della Regione in lotta da fine luglio.

Sala piena, oltre 100 partecipanti, con una forte presenza di Padova e delegazioni di Venezia, Vicenza, Treviso e Verona.

Dibattito acceso sulle mobilitazioni nelle varie province, e presentazione di un rapporto tecnico-legale su come difendere dalla morosità e dalla decadenza i numerosi inquilini che stanno pagando i vecchi canoni.

 

L’Unione Inquilini ha manifestato il pieno sostegno alla mobilitazione per il ritiro e la profonda modifica della L.R., sostenendo la necessità di centrare meglio l’obbiettivo per costruire alleanze, cioè di rivolgersi alle oltre 14.000 famiglie in lista di attesa di casa popolare. Perciò, anziché limitarci a chiedere la modifica dell’algoritmo ISEE ERP, cioè alla battaglia tra poveri, abbiamo proposto di aprire un fronte forte per chiedere il finanziamento delle case popolari a partire dalla Legge Finanziaria della Regione Veneto per il 2020, e per ottenere il riuso abitativo, anche con l’autorecupero, delle oltre 4.000 case popolari sfitte.

Una possibilità sparita nel passaggio dalla vecchia L.R. 10/96 alla nuova legge regionale. 

 

Abbiamo offerto la disponibilità a raccogliere le proposte di modifica da portare al tavolo tecnico regionale sulla L.R.. 39. Un tavolo tecnico il cui risultato pare già scontato, dato che è preparato da tavoli tecnici comunali con un numero esorbitante di tecnici ATER rispetto a quelli comunali, come ad esempio a Padova, dove sono 7 a 1.

 

La mobilitazione continua in tutte le provincie in preparazione di una manifestazione regionale in programma a Venezia entro fine settembre.

 

Padova, 14/09/2019




Data notizia14.09.2019

Notizie correlate
Tessera 2017

5 x mille
Viva il 900.
La nostra bandiera della pace.