Contattaci Rss

Qualche traccia nel groviglio “mondiale”


Qualche traccia nel groviglio “mondiale”.

 

Gli Usa come superpotenza militare si permette di tutto; il test è brutale!

Gli USA non si affidano nemmeno alla Nato della “benevola” concertazione; il comando è quello piratesco.

La crisi dell’unilateralismo non si converte in rifondazioni globaliste; siamo alle superbande.

E l’Europa? Potenzialmente ristrutturabile è di nuovo compressa dalla tenaglia angloamericana; senza una contrapposta esibizione di forza.

Eppure la deriva è evidente: di nuovo verso la resa o la predisposizione di alcuni emblematici conflitti .

Contro chi?  Contro una tenaglia schiettamente imperiale.

Tutto è leggibile ed è altra cosa da un sovranismo che ci riporta ad una irrepetibile Guerra dei Trent’anni.

Il groviglio è una strozza per l’umanità che ansima in una tecno-innovazione dove si fanno dei conti  non diversi dalle piramidi nazi- feudali.

 

E le resistenze? Non sono delle opzioni: sono difese esistenziali.

 

Socialismo o barbarie - come e più di allora.

 

 

Firenze, 3 gennaio del 2020 – VS.

 




Data notizia03.01.2020

Notizie correlate
Tessera 2020

5 x mille
Viva il 900.
La nostra bandiera della pace.