Contattaci Rss

Immobiliaristi si tuffano nel mercato delle locazioni agevolate - breve commento UI


http://www.monitorimmobiliare.it/affordable-housing-milano-abitare-si-apre-ai-privati-videointervista_201603232000?utm_source=GraphicMail&utm_medium=email&utm_term=NewsletterLink&utm_campaign=NewsletterLight_2016324_7486&utm_content=unioneinquilini%40libero%2Eit

"L’Affordable Housing è oggi più di ieri centrale per i centri urbani, complice anche la crisi. Così Marco Dettori, presidente di TeMA, ha chiarito l’importanza di questo fenomeno. “La questione degli affitti in periodo di crisi, quando le famiglie hanno più difficoltà ad accedere al credito, ha riportato un appeal notevole nell’ambito degli stessi. Oltretutto le condizioni di mercato consentono di accedere a dei canoni concordati che sono molto più vicini a quelli che il mercato ha trascinato per effetto di un buon parterre di offerta. Oggi i canoni si sono molto appiattiti e sono vicini al canone concordato. La forbice si è ristretta. Abbiamo l’obiettivo – ha concluso il presidente di TeMA – di dare una mano a Fondazione Welfare Ambrosiano di far conoscere questo strumento perché oggi il mercato” degli affitti “non è più pericolo grazie proprio a questi nuovi strumenti"
L'Unione Inquilini insieme al sicet a milano ha detto no al nuovo accordo sui canoni concordati proprio perchè oggi i valori dei canoni concordati sono simili a quelli a mercato libero. L'Unione Inquilini chiede che tutti gli accordi locali prevedano una riduzione degli attuali valori dei canoni concordati di almeno il 30% , altrimenti sono una truffa e di fatto si danno grosse agevolazioni fiscali a proprietari che di fatto percepiscono un affitto a libero mercato nonostante sia definito agevolato e con un numero di anni inferiore di contratto rispetto al libero mercato.



Data notizia24.03.2016

Tessera 2020

5 x mille
Appuntamenti
Viva il 900.
La nostra bandiera della pace.