venerdì, Aprile 19, 2024
HomeTemi e CampagneEdilizia Residenziale PubblicaRoma: Piano Casa, salta il Consiglio Comunale

Roma: Piano Casa, salta il Consiglio Comunale

Sindacati Inquilini: approvazione piano casa naufraga per mancanza numero legale, inaccettabile offesa verso chi ha bisogno

Sindacati Inquilini: approvazione piano casa naufraga per mancanza numero legale, inaccettabile offesa verso chi ha bisogno

“Oggi, giovedì 20 luglio, il Consiglio comunale di Roma aveva all’ordine del giorno l’inizio della discussione e l’approvazione del Piano casa strategico. La seduta doveva iniziare alle 10 di stamattina ma alle 14.50 si è sciolto perché per tutta la mattinata è mancato il numero legale”.

Lo scrivono, in una nota, i segretari generali dei sindacati inquilini Sicet, Sunia, Uniat e Unione Inquilini, rispettivamente Paolo Rigucci, Emiliano Guarneri, Micol Pietrini e Massimo Pasquini. 

“Si tratta di un fatto gravissimo, un’offesa innanzitutto verso le famiglie romane in precarietà abitativa, sfrattate, in graduatoria, nei residence. Ma anche un gesto irrispettoso nei confronti delle organizzazioni sindacali e di tutti i soggetti che nel corso degli ultimi dieci mesi si sono profusi in proposte e sostegni al Piano casa straordinario che l’Assessore Zevi e il Sindaco Gualtieri hanno pomposamente presentato. L’atteggiamento di questa mattina del Consiglio comunale, maggioranza e opposizione, nonché del Sindaco, anch’esso assente, non è accettabile, è un segnale di profondo disinteresse nei confronti di decine di migliaia di famiglie romane che ogni giorno vivono una profonda esclusione sociale causata dalla completa assenza di politiche abitative”.

RELATED ARTICLES

Ultimi articoli