Contattaci Rss

Carburanti rifiuti abusivismo: “mentre”...


in Francia, in Campania, a Roma scorrono le rottamazioni e le demolizioni. Ci sono quelli che non possono, quelli che non vogliono e quelli che ci marciano. E ci sono quelli che soccombono.

E' una impresa far ordine nella stessa esposizione, perché i "giubbotti gialli" non sono affini ai Casamonica e tra i terremotati dell'isola bella la gran villa abusiva, con vista mozzafiato, è altra cosa dal misero resto. E per i rifiuti, paventa il collasso la filiera della plastica comunque riciclata, mentre imperversano i contenitori per le minime cose.

Ritorno alla Francia: chi manifesta sa che il traffico asfissia, non è brutale la sua opposizione, è come a Taranto per l'acciaio al carbone.

 "Macron presidente dei ricchi" è lo slogan dei cartelli.

 Ecco lo snodo di tutte le contorsioni di questi anni, di questi mesi, di questi giorni: è su chi governerà la transizione e verso che cosa.Transizione significa "mentre": l'innovazione costosa, la casa intelligente, la navigazione eccelsa; essere giovani e ricchi, farseli amici, è la vera pacchia (vero, Briatore?), "mentre" per chi è meno giovane e bello e incazzereccio giù botte arresti e feriti a mani basse. Come in Francia.

Qui (anche in Italia) c'è un governo squilibrato, tra la brutalità dell'affaraccio per l'oggi e l'armonioso domani; mentre, in una sola frase, governare diversamente la transizione vorrebbe dire far parte organica di un certo popolo, ordinario e concreto.

Chi sta imparando?, Quelli che, costretti o convinti, la stanno praticando nelle crisi industriali. 

Il resto è solo insulto.


V. Simoni - 20 novembre 2018.





Data notizia20.11.2018

Notizie correlate
Tessera 2019

5 x mille
Viva il 900.
La nostra bandiera della pace.